Come risparmiare energia – 10 regole d’oro

come risparmiare energia

Risparmiare energia in casa fa bene al portafoglio e all’ambiente. Bastano piccoli accorgimenti per non sprecare elettricità, acqua o combustibili, talmente semplici che spesso ci scordiamo di applicarli.

Usare le risorse in modo intelligente e ridurre i consumi di energia elettrica (ma non solo) quando possibile è prendersi cura del pianeta Terra, mantenere basse le tue bollette energetiche ed educarsi a uno stile di vita ecosostenibile.

Per aiutarti, ecco 10 regole d’oro per impararare a risparmiare energia. Molte sono semplicissime e non ti costeranno un centesimo.

  1. Spegni le luci e gli apparecchi elettrici quando non li usi
  2. Passa alle luci a LED
  3. Chiudi le porte e le tende
  4. Risparmia energia quando lavi (e asciughi) il bucato
  5. Migliora il consumo energetico della casa
  6. Risparmia energia in cucina
  7. Regola gli impianti di riscaldamento e condizionamento
  8. Isola tetto e soffitto
  9. Risparmia con l’energia solare
  10. Riduci le spese per il riscaldamento dell’acqua

 

1. Spegni le luci e gli apparecchi elettrici quando non li usi

Spegnere le luci, il calorifero, le unità di raffreddamento e gli elettrodomestici quando si va a letto o si esce di casa è la prima regola per risparmiare energia elettrica.

Scollega gli apperecchi elettrici dalla presa di corrente: i dispositivi in stand-by consumano alcuni watt all’ora tranquillamente eliminabili.

Stacca il computer e le apparecchiature come stampanti o router wi-fi durante la notte o mentre sei lontano da casa. Se usi regolarmente il PC prediligi un modello con impostazioni di risparmio energetico che si attivino per oscurare lo schermo dopo un periodo di inattività.

Per approfondire: Quali elettrodomestici consumano di più

 

2. Passa alle luci a LED

Le lampade a LED ad alta efficienza energetica fanno risparmiare fino all’80% sui costi di illuminazione. In più durano più a lungo, facendoti spendere meno soldi anche per sostituirle.

Valuta di mandare in pensione i vecchi bulbi alogeni in ogni stanza della tua casa, a cominciare dagli ambienti che maggiormente vivi e dalle stanze da letto (dove è maggiore e più prolungato il bisogno di illuminazione).

 

3. Chiudi le porte e le tende

Uno dei trucchi più semplici per ridurre i costi di riscaldamento e raffreddamento senza spendere niente è chiudere le porte d’inverno e le tende d’estate.

Tenere chiusa la porta di una stanza che non stai usando rallenta la dispersione di calore, mantendo la temperatura gradevole nei mesi freddi. Diminuendo lo spazio da scaldare, l’impianto di riscaldamento farà sentire i suoi effetti più fretta.

E le tende? Nei mesi caldi, le tende chiuse durante possono schermare i raggi solari evitando che raggiungano direttamente la finestra o l’interno di casa.

Se puoi, valuta di installare delle vere tende da sole per gli esterni: i tuoi ambienti rimarranno più freschi senza bisogno di condizionatore, permettendoti di risparmiare energia preziosa.

 

4. Risparmia energia quando lavi (e asciughi) il bucato

bucato steso per risparmiare sull'energia elettrica
Un modo per risparmiare energia elettrica in casa è stendere all’aperto senza asciugatrice

Fare il bucato è uno dei punti più importanti su cui si può lavorare per risparmiare parecchia energia.

Innanzitutto, puoi recuperare circa 100 euro all’anno lavando i vestiti in acqua fredda.

In più, puoi consumare meno acqua e luce facendo attenzione a selezionare il ciclo di lavaggio più breve ed appropriato per i tuoi capi.

Evita di accendere la lavatrice per pochi panni. Attendi piuttosto che la macchina sia piena prima di iniziare un ciclo di lavaggio.

Se devi acquistarla, verifica anche i consumi e la classe energetica di appertenza per comprare un elettrodomestico efficiente.

Da leggere: come scegliere la lavatrice

Quando invece devi asciugare, prediligi una soluzione classica e a costo zero. Appendi i vestiti all’esterno e lasciarli asciugare naturalmente, oppure poggiali per qualche ora sui termosifoni per aiutarli ad asciugare all’interno mentre riscaldi l’ambiente.

Le asciugatrici consumano molta energia: se lo spazio te lo permette evita la corrente elettrica e lascia fare a sole e vento.

 

5. Migliora il consumo energetico della casa

A volte gli sprechi energetici possono sfuggirci di vista. Un problema come gli spifferi o un impianto che ha perso la sua efficienza non sono immediatamente visibili come una porta aperta o una vecchia lampada alogena.

In questi casi, una valutazione energetica della casa può aiutarti a identificare e migliorare gli aspetti che contribuiscono a far salire i costi bollette energetiche.

Infissi da sostituire, cattivo isolamento, impianti obsoleti, sistemi di illuminazione e riscaldamento: tutto viene riportato all’interno di un documento, la certificazione energetica (APE), che attesta la prestazione energetica degli edifici.

Di solito viene richiesto in fase di vendita o locazione, ma se sei preoccupato per le bollette energetiche fare una valutazione energetica della casa è l’unico modo per scoprire come far risparmiare energia e denaro sulle bollette.

 

6. Risparmia energia in cucina

La cucina è uno degli spazi della casa dove consumiamo il maggior quantitativo di corrente, combustibili e acqua per cucinare, lavare gli alimenti, mangiare e ripulire.

Frigorifero

Il tuo frigorifero funziona 24 ore al giorno ed è uno dei tuoi elettrodomestici più costosi da gestire. Molti appercchi moderni sono dotati anche di freezer, di erogatori di ghiaccio e altri sistemi.

Imposta la corretta temperatura interna: quella del frigo è di circa 4 o 5 °C,  mentre quella del congelatore è compresa tra i -15 e -18 °C.

Assicurati che la guarnizione della porta del frigorifero sia ben stretta e in buone condizioni e che non ci siano fessure che lascino fuoriuscire l’aria fredda.

Se hai un secondo frigorifero o congelatore a pozzetto, in cantina o in un’altra stanza, accendilo solo quando ne hai bisogno.

Piano cottura

Al mattino, sposta i cibi surgelati che mangerai in giornata nel frigorifero per scongelarli più in fretta e ridurre i tempi di cottura la sera.

Quando prepari le pietanze, utilizzare il microonde aiuta a ridurre il consumo di gas o elettricità (nel caso di piastre a induzione). Le microonde infatti richiedono molta meno energia di un forno elettrico.

Se usi un forno, tieni i coperchi sulle pentole per ridurre i tempi di cottura. Programma di cucinare in quantità maggiori per consumare gli avanzi di cibo anche il giorno successivo o durante la settimana.

Lavastoviglie

Utilizzare il ciclo economico quando fai la lavastoviglie e accendila solo quando è piena. Se hai qualche bicchiere da sciacquare passalo velocemente al lavello e lascia spazio alle stoviglie che ne hanno più bisogno.

 

7. Regola gli impianti di riscaldamento e condizionamento

valvola termostatica risparmio energetico
Regolare le valvole termostatiche su ogni radiatore aiuta a risparmiare energia in casa

Gestire a dovere la temperatura in casa è un’altra chiave per risparmiare energia. Sopra i 20 °C, ogni centigrado in più può fare salire del 10% alla bolletta del riscaldamento. In inverno, in particolare, il riscaldamento può rappresentare oltre il 30% della bolletta.

Nei mesi invernali imposta il termostato tra 18 e 20 °C. In estate, è buona cosa regolare il termostato a più di 26 °C.

Alcuni sistemi di riscaldamento, compresi i moderni impianti a pavimento senza massetto, consentono di riscaldare solo i locali non occupati, riducendo gli sprechi e le spese.

Se hai un tradizionali impianto con radiatori, considera di montare delle valvole termostatiche per regolare la quantità di calore erogata da ciascun terminale e azzerare gli sprechi nelle stanze che non usi.

Valuta con cura quale sistema di condizionamento o riscaldamento adottare in base alle tue abitudini, alla posizione della tua abitazione e al grado di isolamento della casa. Spesso non esiste l’impianto migliore per eccellenza, ma solo il più conveniente.

Per approfondire: quando conviene installare una pompa di calore

Quanto al condizionamento, puoi ridurre i consumi di corrente chiudendo le tapparelle nelle ore più calde o usare il deumidificatore per eliminare la fastidiosa calura estiva.

Puoi fare riferimento all’ampia guida che abbiamo dedicato su come risparmiare energia elettrica usando il condizionatore.

8. Isola tetto e soffitto

Un tetto isolato a dovere può fare una grande differenza per la tua bolletta energetica, contenendo le disperzioni di calore verso l’alto.

Coibentare le coperture dei tetti è un intervento che può richiedere una spesa importante: in ogni caso si tratta di un investimento che offre notevoli vantaggi. Leggi la guida dedicata all’isolamento tetto e i suoi costi-benefici.

Se non vuoi intervenire in cima, puoi comunque partire dai soffitti delle stanze. Un efficace isolamento, ad esempio con la giusta controsoffittatura, può farti risparmiare fino al 20% sulla componente energia.

 

9. Risparmia con l’energia solare

L’utilizzo dell’energia solare può aiutare la tua famiglia a risparmiare corrente e combustibili.

I pannelli fotovoltaici producono energia dai raggi del sole e aiutano a ridurre il bisogno di corrente necessario per vivere. I pannelli termici per l’acqua calda invece permettono di tagliare le spese per il gas, sostituendo il lavoro della caldaia.

 

10. Riduci le spese per il riscaldamento dell’acqua

Il riscaldamento dell’acqua è uno dei principali fattori che contribuiscono al consumo energetico totale.

Oltre ad acquistare uno scaldabagno ad alta efficienza energetica (e a regolare bene il suo termostato), prova a utilizzare meno acqua calda quando ti lavi o per le attività generiche.

Capito come risparmiare energia? Prova a metterli in pratica e guarda la differenza in bolletta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome