Veletta in cartongesso – Prezzi, modelli, a cosa serve

velette cartongesso

Non tutti apprezzano il classico soffitto di casa semplice e piatto. Cercano linee sinuose, contorni vivaci e un’illuminazione più gradevole del normale lampadario. Ti riconosci? Allora devi assolutamente sapere cos’è la veletta in cartongesso. E magari come fare a realizzare la vela personale, se sei un vero esperto di fai da te.

Tutto questo è possibile grazie alla facilità con cui si lascia lavorare il cartongesso, spesso e resistente quando si tratta di isolare pareti e soffitti, ma leggero ed elastico per realizzare superfici curve, sospese, sporgenze e altro ancora. Non costa neanche troppo, giunta.

Bando alle ciance. Entriamo nel merito per scoprire un po’ di più sulla struttura veletta cartongesso.

Cos’è la veletta in cartongesso

La veletta cartongesso è una costruzione edile composta da un pannello di cartongesso (gesso rivestito) e da una struttura metallica che funge da sostegno. Lo spessore delle velette può essere variabile, ma in media si aggira attorno ai 10-12 millimetri.

Le velette in cartongesso hanno due principali funzionalità:

  • estetica: per creare un ribassamento del soffitto e dare ritmo alla superficie;
  • funzionale: per nascondere faretti, tubi, impianto di condizionamento e altri elementi a vista.

La struttura tipica di una veletta cartongesso è fatta da profilati, che grazie alla facilità con cui si possono modellare assumono varie forme: verticali, inclinati, curvi o disposti a più livelli, con spigoli acuti (vivi) o arrotondati.

 

A cosa serve una veletta cartongesso

Realizzare una veletta è utile per creare un raccordo con il controsoffitto in cartongesso a diversa altezza, oppure come chiusura frontale al fondo dei controsoffitti.

I gradini delle velette spesso sono il punto perfetto dove posizionare delle bocchette d’aria per l’impianto di condizionamento, oppure una serie di luci a led o di altro tipo (neon, faretti, ecc.) per creare una splendida illuminazione aumentando la bellezza estetica del soffitto.

La veletta di cartongesso in cucina, uno dei luoghi più gettonati, può anche ospitare all’interno il tubo di aspirazione della cappa, per creare una struttura filtrante e aspirante senza compromessi estetici.

Senza contare che il pannello di cartongesso favorisce l’isolamento termico e acustico della stanza (cucina, camera, ecc.), prevenendo la formazione di muffe e infiltrazioni.

Le velette in cartongesso contribuiscono al design della stanza grazie alla loro forma sospesa, e sinuosa che spezza la superficie piatta e uniforme del solito soffitto. Vediamo ora quali sono le tendenze più diffuse quando si installa questa struttura, come fare una veletta e quali sono i prezzi.

 

Veletta in cartongesso sospesa

La veletta in cartongesso sospesa è una variante diffusa e particolarmente apprezzata. Rispetto alle normali velette non poggia sulle pareti, ma viene fissata al soffitto con l’utilizzo di tiranti.

Questo permette di posizionare la veletta sospesa in molti punti del soffitto che non sia per forza lungo il perimetro o alla fine della controsoffittatura, ma anche nel bel mezzo della stanza. Una scelta molto moderna e di grande stile per nascondere fili elettrici o faretti e creare una magnifica illuminazione.

Sempre con le velette sospese in cartongesso puoi piazzare bocchette di climatizzatori, nascondere tubature e altri elementi a vista.

 

Veletta cartongesso con led – Gola luminosa

Come la versione sospesa, altrettanto diffusa è la veletta cartongesso per led. In questo caso la struttura in profilati viene predisposta per accogliere una sequenza di luci a led, le più utilizzate perché garantiscono un ottimo risparmio energetico e un’ottima illuminazione.

Posizionando questo tipo di impianto, il risultato è quello di un soffitto ribassato e quasi incassato attorno a un perimetro di luci. Per questo motivo questa struttura viene anche spesso chiamata “Gola luminosa in cartongesso” o “Doppia veletta”.

Questo tipo di architettura, rispetto alla versione sospesa, richiede un telaio per l’installazione dei pannelli. Nella maschera, di solito in metallo leggero, vengono fatti passare i fili per le lampadine a led e infine vengono posizionati i profilati in cartongesso in modo perpendicolare, mascherando lo scheletro metallico.

 

Velette curve in cartongesso

Le velette si possono anche realizzare con cartongesso curvo. In questo caso si utilizzano lastre di spessore dimezzato, per poter flettere meglio il materiale e dargli la giusta forma ondulata.

Come con la gola luminosa, anche le velette curve hanno bisogno della cosiddetta vertebra per cartongesso, cioè della struttura in metallo per tracciare la linea curva e sulla quale tagliare e posare i pannelli secondo misura.

Anche in questo caso, le guide metalliche faranno da perimetro per posizionare all’interno elementei funzionali al soffitto della stanza (cappa della cucina, fari, bocchette dell’aria), dando allo stesso tempo la forma sagomata e la giusta robustezza alla struttura.

 

Velette in cartongesso prezzo

Il prezzo di una veletta cartongesso varia anzitutto dal grado di personalizzazione che si vuole dare alla struttura. Esistono velette in cartongesso prefabbricate, con un costo più contenuto, e velette fatte su misura da professionisti, che includeranno nel totale la manodopera, i materiali e la ricercatezza del lavoro.

È importante sottolineare che la realizzazione di una veletta in cartongesso non prevede agevolazioni fiscali di nessun tipo. Tuttavia, se l’installazione rientra in un intervento di ristrutturazione più ampio ed è finalizzata a isolare meglio la stanza dal punto di vista termico e acustico, la spesa può essere totalmente detratta.

Sei pronto a creare la tua struttura? Ecco i prezzi dei materiali per poter piazzare velette in cartongesso in casa tua.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome