Pittura a calce: proprietà, vantaggi, applicazioni e come tinteggiare

pittura a calce

La pittura a calce può essere una buona soluzione per imbiancare la propria casa, infatti è in grado di adattarsi a tutti gli stili ed è molto conveniente, oltre ad essere completamente naturale, traspirante e antimuffa. Vediamo insieme quali sono le sue caratteristiche e applicazioni.

Cos’è la pittura a calce

Parliamo di una tecnica davvero antica, utilizzata per imbiancare le case. L’idropittura, però, l’ha messa da parte per molto tempo, anche se in tempi recenti è tornata in auge, grazie ad una maggiore attenzione all’ambiente e alla bioedilizia.

L’elemento principale che costituisce la pittura a calce è il grassello di calce. Quest’ultimo si ottiene mediante il raffreddamento della calce viva, aggiungendo dell’acqua e lasciando macerare il tutto per uno-due anni. Maggiore è il periodo di maturazione, migliore sarà la qualità del prodotto. Attraverso la sedimentazione, questa pittura diventa adatta ad essere utilizzata come materiale di finitura.

Il suo colore naturale è il bianco, ma è possibile aggiungere delle pigmentazioni naturali per ottenere il colore desiderato.

Proprietà della pittura a calce

Innanzitutto è bene considerare che si tratta di un prodotto completamente naturale, privo di sostanze nocive. Ciò significa che non può comportare danni per la salute, anzi, favorisce una maggiore salubrità dell’ambiente, migliorando il benessere psicofisico degli inquilini.

Considerando che è dotata di un’ottima traspirazione consente un passaggio più agevolato del vapore acqueo dai muri verso l’esterno. Quindi, la pittura a calce risulta adatta per gli ambienti con molto vapore acqueo, come la cucina e il bagno, e per la cameretta dei bambini.

Grazie alla sua elevata alcalinità possiede un potere batteriostatico completamente naturale, impedendo la formazione di colonie di batteri e di muffo, senza dover impiegare alcuna sostanza chimica. Oltre a ciò, è anche antistatica, quindi non tende ad attirare sporcizia e polvere, lasciando l’ambiente pulito. E’ una buona pittura isolante termica, garantendo una grande resistenza agli sbalzi termici.

Tutte queste proprietà rendono la pittura a calce un ottimo materiale da applicare sia agli interni che agli esterni. Ad esempio, è molto utilizzata nella ristrutturazione degli edifici d’epoca, così da conferire un’atmosfera confortevole e calda all’ambiente.

Come tinteggiare

Per imbiancare con la calce è necessaria una buona manualità, in quanto, in caso contrario, non sarà un’impresa facile. Basti pensare che quando si applica a un muro, è molto importante verificare se ci siano imperfezioni, perché se queste ci sono bisogna agire il più velocemente possibile, in modo che non si secchi. Proprio per questo sarebbe consigliabile rivolgersi ad un professionista, così da svolgere un lavoro di qualità. Nel caso tu fossi un esperto del fai-da-te, allora puoi seguire i seguenti passaggi.

Nella prima fase bisogna diluire la pittura pronta nell’acqua, cercando di amalgamare il più possibile i due materiali. Per comprendere se la calce è pronta per essere utilizzata, quindi che la consistenza sia giusta, prendi un pennello, intingilo nella pittura e stendilo su una parte di parete. Se la pittura si applica in maniera omogenea, allora è pronta per essere utilizzata.
In caso contrario, sarà necessario continuare a diluire la pittura. Un materiale utile per rendere quest’ultima più resistente è l’olio di lino.

Nel caso il muro sia stato appena intonacato, bisognerà applicare due o tre mani di pittura, mentre se l’intonaco è più vecchio, sarà necessaria una sola mano. Nella tinteggiatura ti servirai di una spatola, da utilizzare in modo accurato e preciso.

Costo della pittura a calce

Il prezzo della pittura a calce già pronta è strettamente variabile dalle dimensioni delle pareti da imbiancare e dalla marca. Ad esempio, una latta di capacità di 15 litri può costare 40-70 euro. Se invece hai intenzione di utilizzare prodotti più costosi, allora considera che spenderai cifre intorno ai 100 euro.

Ovviamente, nel caso volessi preparare da te la pittura, il prezzo totale sarà decisamente più basso. Infatti, considera di spendere 5 euro per un secchio di plastica, 7-8 euro per 1 litro di olio di lino e 10-15 euro per il granello di calce in sacco.

Adesso hai tutte le informazioni per realizzare e stendere la pittura a calce, senza preoccuparti delle conseguenze.

Bestseller No. 2
VIVASAN PITTURA A CALCE BIANCA LT 16
  • Esente da VOC (<1gr/lt)
  • Antimuffa naturale
  • Certificata Nature Plus
  • Bianco calce
  • Calce "La calce del Brenta" - tra le migliori calce nel mercato
Bestseller No. 3
idropittura murale Bianco Calce per esterni ed interni, a base di...
  • Idropittura murale minerale per esterni ed interni, a base di calce idrata spenta
  • Antico effetto opaco e irregolare della calce
  • Elevata traspirabilità e la sua natura minerale gli consente di aderire senza sfogliare anche su supporti minerali difficili.
  • Resa indicativa: 5-6 mq/l per due mani su supporti mediamente porosi
  • Primer fondo SILPRIMER
Bestseller No. 4
GRASSELLO DI CALCE TINTA TEMPERA PITTURA SECCHIO 22KG CON ISTRUZIONI
  • ✅ E' ottenuto da calcari di alta purezza costituiti da carbonato di calcio al 99% minimo.E' spenta in vasca per dar modo all'acqua di spegnere completamente la calce viva. E' un prododotto di origine naturale Bio compatibile
  • ✅ Crea una tintura traspirante ideale per ambienti umidi
  • ✅ Alta alcalinità contro la formazione di muffe
  • ✅ Con 1 secchio si ottengono 3 secchi di tinta tempera ideali per circa 50mq in tre mani

Lascia un commento