Cartongesso curvo – La guida

cartongesso curvo

Il cartongesso curvo è un sistema usato in edilizia per realizzare un elemento di forma arrotondata in grado di dare movimento o un tocco moderno alla casa.

Oltre alla leggerezza, alle proprietà isolanti, al basso costo e alla facilità con cui si può lavorare, il cartongesso è un materiale che possiede anche un buon grado di curvatura. Questo permette di ricreare controsoffitti, velette, archi, cupole o pareti a onda di indisusso design, isolanti e antimuffa.

In questa pratica guida vediamo come curvare il cartongesso, come si posa, i prezzi e come realizzare un controsoffitto fai da te.

 

Come curvare il cartongesso

Il cartongesso è mix robusto di gesso e cartone venduto in lastre piane, pronto per la posa su pareti o superfici liscie.

Molti tipi di pannelli però sono sufficientemente flessibili da lasciarsi lavorare. Il grado di curvatura varia a seconda dello spessore, che deve essere compreso tra i 5 e i 10 millimetri per ottenere facilmente delle strutture curve.

Per curvare la lastra di cartongesso esistono due modi di procedere:

  • Curvatura a secco, facendo pressione sui lati della lastra;
  • Curvatura a umido, con cui si bagna leggermente la parte interna del cartongesso per ammorbidirlo.

Nota: con il metodo a secco puoi ottenere un risultato migliore praticando piccole incisioni ravvicinate sul lato posteriore, aiutandoti con un cutter.

 

Posa del cartongesso curvo

Per la posa del cartongesso curvo occorre prima di tutto un sostegno snodabile e curvabile, detto vertebra, e relativi montanti in modo il pannello mantenga la forma che desideri.

Poi viene il cartongesso. Dovrai prendere sia le lastre (la superficie del progetto) e le velette (i bordi laterali).

Procurati anche un trapano con viti o tasselli per il fissaggio, un secchio d’acqua e un cutter per la posa e dei paraspigoli da cartongesso con garza adesiva per la rifinitura.

In ultimo, occorrerà finire il lavoro con stucco e colore.

 

Come fare un controsoffitto in cartongesso curvo

Con il cartongesso curvo si possono realizzare bellissimi controsoffitti in cartongesso dalle linee sinuose, eleganti, coibentati, insonorizzati, resistenti alle muffe e all’umidità, ottimi anche per ospitare dei faretti per l’illuminazione dell’ambiente.

Vediamo come fare un controsoffitto curvo in cartongesso.

Prima di tutto posiziona la vertebra (il telaio metallico) e avvitalo al soffitto nella posizione e nella forma che vuoi ottenere. Questa sarà l’anima della tua creazione in cartongesso curvo: prenditi il giusto tempo per presentarla, disegnando il tracciato con una matita.

Quando il progetto ha assunto la forma desiderata, prendi una veletta e bagnala leggermente. Poi posizionala contro la vertebra dandole la curvatura della struttura e fissa il cartongesso al sostegno con normali viti o tasselli. Ancora le vertebre ai montanti del controsoffitto per completare la sistemazione delle velette laterali.

Dopodiché procedi con la posa dei pannelli di cartongesso, la superificie vera e propria del soffitto, fissandoli alla vertebra dal basso e tagliando con il cutter la parte in eccesso.

Fatto questo, applica i paraspigoli per cartongesso tra la veletta e i pannelli avvitandoli a veletta e vertebra. Dovrai rendere continua tutta la superficie: affinché non si vedano le giunture sul controsoffitto curvo applica la garza adesiva.

Adesso prepara lo stucco e procedi con la rasatura insistendo sulla garza, sulle giunzioni o eventuali imperfezioni.

Una volta che il controsoffitto in cartongesso curvo è ben sistemato, carteggia le parti in eccesso e lascia asciugare almeno un’intera notte. L’indomani sarà pronto per la verniciatura.

 

Cartongesso curvo prezzi

Il costo per la realizzazione di un controsoffitto in cartongesso curvo con o senza la predisposizione per i faretti da incasso oscilla mediamente tra i 25 e i 30 euro al mq.

La stima si basa sul prezzo al metro quadro del cartongesso, circa 5 euro. Naturalmente, il listino prezzi dei pannelli varia in base allo spessore e alle proprietà fonoisolanti, coibentate ecc.

Poi viene il costo della vertebra, da ripartire lungo tutto il perimetro della creazione in cartongesso, e i montanti del controsoffitto, intorno ai 30 euro per l’intero progetto.

Poi vengono i materiali per il fai da te: paraspigoli, garza adesiva e stucco.



Discorso a parte se sceglierai di impiegare della manodopera specializzata per la posa del cartongesso. In questo caso, lavori a regola d’arte hanno un costo medio di 30-35 euro al mq.

Ora però che hai scoperto come ottenere il cartongesso curvo non sarà un problema acquistare il materiale e realizzare il tuo controsoffitto di design con le tue mani.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome