Guaina per impermeabilizzazione: tipologie, applicazioni e vantaggi

guaina liquida per impermeabilizzazione

Le strutture che compongono le nostre abitazioni sono molto resistenti e performanti, ma anch’esse hanno punti deboli. L’acqua piovana, nello specifico, può rappresentare un problema molto grande, causando infiltrazioni nei muri, che perdono efficacia e che tendono a far scoppiare la vernice. Questi problemi si verificano specialmente in quelle zone che sono costantemente colpite dagli agenti atmosferici e quindi anche dalla pioggia, come per esempio le mansarde.

Se hai anche tu questo problema, sicuramente ti stai ponendo la seguente domanda: Come fare a risolvere questo problema? Ti consiglio di tenere fortemente in considerazione la guaina liquida per per impermeabilizzazione, un prodotto molto efficiente ed utilizzato per rendere idrorepellente numerose superfici senza la necessità di smantellare le coperture.

Ma quali sono le caratteristiche tipiche della guaina liquida? Come si applica e quanto costa? Proviamo a scoprirlo di seguito.

Cos’è la guaina liquida

La guaina per impermeabilizzazione è un prodotto liquido che può avere vari tipi di consistenza ed hanno lo scopo di creare uno strato protettivo elastico, di spessore contenuto e molto efficiente, che non consente di far passare l’acqua. Esistono varie tipologie di guaine liquide, come quelle a base acrilica, quelle bituminose, a base cementizia e con il silicone liquido.
Descriverne la composizione non è affatto semplice, in quanto la guaina è composta da resine, plastificanti, polimerizzanti.
Sono svariati gli elementi dove poter sfruttare a pieno le potenzialità e l’efficacia della guaina liquida: balconi, mansarde, giardini pensili, tetti di garage e molto altro ancora.

Le caratteristiche della guaina liquida

La guaina liquida ha caratteristiche molto semplici e basilari, ma che nel complesso la rendono un prodotto estremamente utile e funzionale, sempre più utilizzato per risolvere problematiche con l’acqua, specialmente infiltrazioni. Esse aderiscono molto bene a svariati materiali, come legno, metallo, calcestruzzo ecc.

La caratteristica principale è il fatto che non è necessario smantellare la copertura. Questo significa molto meno lavoro, evitare di pagare la madopera, e non dover spendere soldi per smaltire i materiali dopo i lavori.

Altri vantaggi notevoli della guaina liquida sono la resistenza ai raggi ultravioletti, alle escursioni termiche (dai -30° agli 80°), hanno una superficie a volte calpestabile e sono in grado di subire anche piccoli urti senza danneggiarsi o rompersi.

L’ultima caratteristica da considerare è che la guaina può essere spesso accoppiata con altri materiali specifici, per aumentarne l’efficacia e la resistenza, come la lana di vetro, le reticelle ecc.

L’applicazione della guaina liquida per impermeabilizzazione

Ti starai sicuramente chiedendo come fare ad applicare su una superficie la guaina liquida per impermeabilizzarla e non far passare acqua. Non sono lavori molto complessi, non richiedono specifici attrezzi e competenze.

Innanzitutto bisogna pulire a fondo il materiale dove posizionare poi la guaina e, in caso di buchi o crepe, riempirli con del cemento.

Il prodotto si posiziona a freddo, devono essere stese direttamente sulla superficie ed in modo uniforme, creando il giusto livello di spessore.

Sul mercato si possono trovare due tipologie, quelle a pronto d’uso e quelle da miscelare. Quest’ultime necessitano di una frusta miscelatrice da azionare con trapano. Dopo ciò, si può posizionare il prodotto con un pennello o una spatola, per maggiore comodità.

Ti consiglio, infine, di prestare particolare attenzione alla sigillatura di giunti di dilatazione, aree intorno a scoli d’acqua ecc.

Il costo della guaina liquida

Il prezzo della guaina liquida è molto variabile, visto le numerose tipologie presenti sul mercato, così come le varie marche di aziende che hanno deciso di puntare su questo prodotto. É possibile però fare una stima del costo della guaina per impermeabilizzazione, che va dai 3 euro al kg fino a raggiungere addirittura i 10 euro al kg. La spesa totale dipenderà soprattutto dalla grandezza della superficie da ricoprire.

Lascia un commento