Umidità in cantina: soluzioni per eliminarla definitivamente

L’umidità in cantina o in taverna è un problema serio che affligge la maggior parte dei proprietari di case con locali interrati.
La frustrazione cresce in proporzione alle difficoltà incontrate nel risolvere la situazione: vorresti utilizzare quello spazio al meglio, ma non puoi a causa delle condizioni poco salutari dell’aria, delle pareti sciupate, dei cattivi odori.

Non esistono soluzioni facili e univoche per contrastare l’umidità nella cantina. Il primo passo è analizzare la situazione e scegliere la strategia migliore in base alle circostanze. Sappi che spesso molti approcci falliscono perché mancano di fare le giuste valutazioni iniziali. In questo articolo ti suggeriremo alcune soluzioni per eliminare definitivamente l’umidità dalla tua cantina, oltre a darti qualche informazione sulle sue varie tipologie.

Infiltrazioni di umidità in cantina: impara a conoscerle

Se la tua cantina (o taverna) è umida, è necessario capire subito da dove proviene questa umidità. L’umidità della cantina può essere di differenti tipi ed è necessario riconoscerle subito per poterla debellare al meglio:

  • umidità da infiltrazione esterna:
    l’umidità penetra nelle pareti dal basso (umidità di risalita), dai lati (umidità laterale) oppure dall’alto, a causa di un accumulo idrico nel terreno o alla perdita di un tubo.
  • difficile ricambio d’aria interno:
    l’umidità si forma per lo scarso ricircolo d’aria del locale e proviene quindi dall’interno: spesso si crea per la difformità di temperatura tra dentro e fuori, che incentiva l’accumulo di condensa.

Risanare la cantina dall’umidità: cosa NON fare

Iniziamo subito col dirti cosa NON dovresti mai fare risolvere la questione dell’umidità nella tua cantina o nella tua taverna. Non pensare di affrontare la situazione “nascondendola”: pannelli di polistirolo o in cartongesso per coprire gli affioramenti o le chiazze di umidità, la muffa, gli scrostamenti, sono del tutto controproducenti. Non solo non risolvono nulla a livello funzionale ed estetico, ma non migliorano minimamente la qualità dell’aria che respiri.

Risanare la cantina dall’umidità: tutte le strategie e i passaggi da eseguire

Abbiamo distinto diversi tipi di umidità e specificato cosa non dovresti mai fare per contrastarla. Veniamo invece ai suggerimenti utili.

Elimina la muffa

Prima di qualsiasi intervento, è bene eliminare a fondo la muffa esistente nel caso fosse presente. Puoi scegliere prodotti specifici da acquistare nei negozi di bricolage o provare ricette naturali. I primi sono disinfettanti da applicare sulla parete, lasciandoli in posa per 24 ore. I secondi, sono fatti con aceto, limone e bicarbonato: armati di una spugna, olio di gomito e di qualche ricetta efficace contro le muffe.

Valuta se la tua situazione richiede uno specialista

Le strategie che andremo a descrivere comprendono sia soluzioni fai-da-te, sia interventi di tecnici qualificati. Se la situazione della tua taverna o cantina sembra particolarmente drammatica probabilmente avrai bisogno di una consulenza approfondita e dell’impegno di alcuni professionisti.

Elimina l’umidità da infiltrazione esterna

Se l’umidità è causata dalle infiltrazioni esterne attraverso le pareti, hai a disposizione diverse opzioni.

L’umidità dipende dalla perdita delle tubazioni? Allora risolverai il problema semplicemente riparando l’impianto e ammodernandolo.

Se non c’è nessun tubo rotto, si tratta di umidità ambientale che penetra attraverso la parete o la risale dal basso. Il terreno è naturalmente pieno d’acqua, specie in primavera ed in autunno. Questo tipo di umidità crea bolle e rialzamenti nei muri e nei pavimenti, nonché ampi aloni sull’imbiancatura che favoriscono le muffe. In questo caso, ecco le strategie da adottare:

  • Prova una vernice (o intonaco) impermeabilizzante. Queste pitture sono le stesse che vengono impiegate nelle piscine e nelle saune. Distribuisci la vernice su tutte le pareti interne, seguendo attentamente le istruzioni. In commercio troverai numerosi marchi di intonaco impermeabilizzante. Molte persone hanno risolto così il problema, senza ulteriori provvedimenti. Altre lo hanno risolto solo provvisoriamente. A volte la vernice impermeabilizzante non basta ed è necessario mettere mano ad interventi più importanti.
  • Se ad esempio l’umidità di risalita proviene da una falda acquifera e non da accumuli temporanei, puoi far realizzare un pozzo assorbente per deviare l’acqua lontana dalle pareti interrate. Il costo per la realizzazione di un pozzo assorbente varia a seconda della profondità e della difficoltà de lavoro.
  • Puoi scegliere di impermeabilizzare i muri contro terra. Anche questo intervento deve essere svolto da un professionista. Si crea uno scavo fino alle fondamenta e si applica una “barriera impermeabile” composta da uno strato di asfalto o cemento idrofugo, uno o più strati di membrana bituminosa, un muretto in foglio di mattoni. Questa barriera impermeabile protegge i muri dall’umidità di risalita.
  • Un’altra soluzione per combattere l’umidità da infiltrazione è lo sbarramento orizzontale con iniezioni di formulati chimici (come siliconi) nella parete. I formulati chimici formano una barriera impenetrabile all’acqua e vengono inseriti con infusione lenta o con l’ausilio di pompe.

Elimina l’umidità dovuta allo scarso ricambio d’aria

L’umidità in cantina si può formare anche per il ristagno di aria nel locale dovuto ad una cattiva ventilazione. La differenza di temperatura tra esterno ed interno favorisce il formarsi della condensa negli angoli e lungo i giunti. In questi casi puoi iniziare acquistando un buon deumidificatore.
Un’altra soluzione potrebbe essere migliorare l’isolamento della stanza con un cappotto termico (una struttura isolante posta all’esterno dell’edificio) o predisporre un sistema di ventilazione meccanico che favorisca il ricircolo d’aria.

Conclusioni

Risanare una cantina o una taverna umida non è sempre facile né immediato come vorremmo. Spesso bisogna insistere con diversi tentativi e strategie prima di trovare una soluzione definitiva.

Tieni conto che un po’ di umidità e un minimo ristagno d’aria saranno sempre all’ordine del giorno in una cantina, data la sua posizione interrata. Potrai comunque migliora drasticamente l’ambiente seguendo i nostri consigli.

Una buona notizia: negli edifici di recente progettazione, taverne e cantine vengono realizzate con tecniche ingegneristiche che minimizzino questo genere di fastidi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome