Termostufa: funziomento e prezzi delle diverse tipologie

Proseguiamo, con uno sguardo sul tema della termostufa a legna, ad analizzare insieme il riscaldamento domestico. Un argomento inesauribile, che offre molteplici spunti e punti di vista sui quali riflettere.

Il mercato attuale offre valide alternative al tradizionale camino, introducendo soluzioni sempre più innovative. Negli ultimi anni stanno avendo sempre più successo ad esempio i diversi tipi di stufa a pellet, ma anche le vecchie stufe in ghisa e di recente anche la termostufa.

Tipi di termostufe

Partiamo dalla differenziazione tra i diversi tipi di termostufe esistenti al mondo. Generalmente queste si distinguono per tipologia di materiale utilizzato per la combustione. Alcune differenze, tuttavia, esistono tra le diverse tipologie per alcuni particolari. Quindi, quali sono i tipi di termostufa che conosciamo?

Le termostufe a pellet

Il pellet è uno dei metodi preferiti di riscaldamento per quasi un terzo degli italiani, che così preferiscono risparmiare sulla pesante bolletta del gas per il riscaldamento. Oltre che essere ecologico e conveniente, il pellet si presta alle più diverse categorie di consumatori e di abitazioni grazie alle diverse stufe a pellet.

Ci sono, ad esempio, le stufe a pellet senza canna fumaria, ottime per chi non può effettuare lavori strutturali in casa. Conosciamo anche le idrostufe a pellet che vanno a riscaldare l’acqua dei termosifoni e anche le stufe a pellet canalizzate.

Le termostufe a legna

Le caratteristiche esterne di una termostufa sembrano indicare che tale tipo di apparecchio non abbia niente a che invidiare alla stufa intesa in senso tradizionale. Si potrebbe definire la termostufa come una sua evoluzione, un ottimo modo di riscaldare casa che tanto ha in comune con le stufe, ma anche con la classica caldaia.

Il ricorso a questo tipo di prodotti è anche un ottimo modo per ammortizzare i costi necessari per riscaldare casa.

Anche per i più scettici e amanti del camino, la termostufa potrà essere un buon affare. Ciascuna di queste è dotata di un ampio focolare sigillato da un grande vetro.

Un apparecchio che è in grado non solo di riscaldare gli ambienti della casa, con diversi tipi di combustibile quali legna o pellet, ma anche di produrre acqua sanitaria.

Utilizzare la termostufa a legna per scaldare casa

La termostufa può essere anche collegata in maniera diretta con i termosifoni o ventilconvettori, così da riscaldare ogni angolo delle nostre abitazioni.

L’installazione delle termostufe non comporta la destinazione d’uso di un apposito locale della casa, ma può essere collocata in qualsiasi ambiente. Si solito si sceglie quello più vissuto dai componenti della famiglia, come ad esempio un soggiorno.

Come funziona la termostufa a legna

A caratterizzare la classica termostufa a legna è la presenza di quella che si definisce camera di combustione. Questa è solitamente una camera di combustione chiusa che si caratterizza dal cosiddetto funzionamento a “doppia combustione”.

In questo senso si parla sempre di combustione primaria e combustione secondaria. La combustione primaria è quella che provvede a produrre energia dal consumo della legna nella camera di combustione.

La combustione secondaria, invece, avviene a un livello superiore della stufa, lì dove i gas nati dalla combustione primaria salgono verso l’alto. In questa zona si verifica un’ulteriore combustione che produce calore e che contribuisce a rendere efficiente il processo di riscaldamento.

Questa efficienza è ulteriormente sfruttata nelle stufe idro a legna, nella quale è presente uno strato più esterno che funge da cisterna per acqua. Questa, riscaldandosi, andrà a essere utilizzata come acqua calda sanitaria prodotta da stufe a legna idro. Allo stesso modo, l’acqua prodotto con la stufa idro a legna, potrà servire i radiatori della casa per il riscaldamento ambienti.

Guida all’acquisto della termostufa legna

Prima di procedere all’acquisto, è sempre opportuno far un’attenta analisi delle soluzioni presenti sul mercato. Questo consentirà di compire una spesa consapevole e soprattutto che si adatti alle esigenze di ciascuno.

L’installazione dovrà poi essere affidata a personale esperto, il quale ti saprà indicare anche gli accorgimenti da adottare per assicurare lo scarico e l’evacuazione dei fumi. Tieni conto anche del fatto che la termostufa è dotata sempre di una canna fumaria.

Alcuni modelli di termostufa, poi, sono anche dotati di forno. In questo caso il calore prodotto dalla combustione non solo riscalderà la casa e l’acqua, ma potrà cuocere anche il cibo.

Durante il periodo estivo viene meno l’esigenza di ripararsi dal freddo. Come sottolineato prima, esistono anche idrostufe a legna. In estate, dunque, si potrà comunque utilizzare la stufa a legna idro per la produzione dell’acqua sanitaria.

Davvero affascinante il mondo delle termostufe a legna. Hai scelto questo sistema per il riscaldamento ambienti e acqua di casa tua? Facci sapere come ti trovi nei commenti.

Termostufa a legna: modelli e prezzi

Edilkamin Stufa termostufa a legna 11Kw bordeaux riscaldamento acqua...
  • focolare in acciaio e scamolex
  • uscita fumi Ø 15 cm superiore maschio
  • ciocchi di legna fino a 33 cm di lunghezza (posizionati in verticale)
  • anelli asportabili per il riscaldamento delle pietanze

Termostufa a pellet prezzi


Lascia un commento