Come togliere le macchie di vino

come togliere macchie di vino

Hai versato del vino su una tovaglia o su un abito e non sai più come liberarti della macchia? Hai già provato decine di rimedi ma l’alone è peggiorato visibilmente? Prima di fare ulteriori danni ti conviene leggere la nostra guida su come togliere le macchie di vino o gli aloni che hai causato agendo di impulso. Fidati di noi perché i rimedi di cui ti parleremo sono testati di persona e, quindi, il loro funzionamento è garantito: parola nostra.

Come togliere le macchie di vino rosso? Pretrattando!

Il vino più difficile da rimuovere è quello rosso, caratterizzato dai pigmenti derivanti dalla bacca scura dell’uva che si sedimentano tra le maglie del tessuto e che non vengono via neanche con i prodotti più invasivi. Questo accade perché nell’immediatezza si procede utilizzando metodi che anziché rimuovere la macchia ne sedimentano la permanenza, dando vita ad un vistoso alone. Come procedere? La parola d’ordine è pre-trattare.

Cosa non fare

Per smacchiare il vino dai tessuti, dalle tovaglie o dai vestiti devi assolutamente evitare di mettere subito il lavatrice il capo macchiato perché la macchia lascerà l’alone e, quello sarà ancora più difficile da rimuovere. Inoltre è preferibile agire sul tessuto prima che il vino si sia asciugato o comunque il prima possibile. Evita anche di strofinare la macchia di vino sotto l’acqua corrente perché questo contribuirà a diffonderla ulteriormente sul tessuto, generando un orribile alone.

Togliere le macchie di vino da capi scuri o colorati

La prima cosa da fare è sciacquare il capo in acqua tiepida, grattando la superficie con uno spazzolino e con del bicarbonato di sodio. Questo rimedio è molto utile a sollevare i residui del vino dal tessuto ma è sconsigliato sui capi bianchi perché, come vedremo, necessitano di un altro procedimento. In alternativa puoi usare del comune sapone per i piatti, ideale per sollevare e rimuovere i composti oleosi del vino, specialmente quello rosso. A questo punto metti in lavatrice e segui le indicazioni di lavaggio in base al tessuto che tornerà come nuovo. L’importante è agire in fretta perché se la macchia si è asciugata potrebbe essere necessario ripetere il procedimento anche due o tre volte.

Togliere le macchie di vino da capi chiari e delicati

In questi casi la prima cosa da fare è inondare la macchia di acqua frizzante o acqua ossigenata. La composizione chimica particolare andrà ad agire in profondità, rimuovendo quasi totalmente la macchia. Occhio a non strofinare ma cerca di rimuovere il vino usando una spazzola o uno spazzolino da denti (così come per eliminare le macchie di sangue). A tale proposito se non dovessi avere l’acqua frizzante o l’acqua ossigenata potrai usare una piccola quantità di dentifricio. È un sapone che genera molta schiuma e che ossida anche le macchie più resistenti ma usalo sempre con parsimonia.

Si può usare la candeggina per smacchiare il vino?

Noi non siamo molto propensi all’utilizzo della candeggina per smacchiare il vino rosso perrché è tossica ed inquinante e, molto spesso, rovina i tessuti anziché lavarli. Per questo se proprio devi utilizzarla ti consigliamo di mettere in ammollo il capo pre-trattato in una bacinella di acqua calda con una piccolissima quantità di candeggina gentile. Questo rimedio sarà valido solo quando avrai già lavato varie volte la macchia e l’alone sarà rimasto al suo posto, ostinato e irremovibile. Lascia a bagno almeno dodici ore il tessuto con la candeggina gentile poi risciacqua e lava in lavatrice rispettando le indicazioni sull’etichetta del capo. Sicuramente con questo trattamento la macchia sarà completamente sparita.

Lascia un commento