Caminetti a gas: una soluzione per riscaldare casa

La modernità ha fatto sì che arrivassero delle soluzioni innovative come, ad esempio, il camino a gas, un buon compromesso tra l’esigenza di riscaldare casa e l’arredamento moderno. Abbiamo visto più volte che la scelta per il riscaldamento di casa ricade di frequente sul tradizionale camino o sul riscaldamento autonomo o centralizzato tramite radiatori o termosifoni.

Il camino a gas si adatta alle diverse tipologie di ambienti, anche quelli più ampi o dotati di un design moderno. Costituisce una valida alternativa al camino inteso in senso tradizionale, che non può essere installato spesso negli appartamenti di un classico condominio di città.

Di norma il camino gas, è alimentato da legna mineralizzata o direttamente dal gas. Al proprio interno sono presenti un catalizzatore del gas e alcuni ugelli che danno vita alla fiamma.

Caminetti a gas – Tipologie

In commercio esistono due modelli come per i camini tradizionali:

  • il caminetto a gas con focolare aperto;
  • il caminetto a gas a focolare chiuso.

Si distinguono poi in base alla modalità con cui prelevano l’aria utile per la combustione. In alcuni casi infatti l’aria necessaria per la combustione viene prelevata dall’ambiente domestico. In altri, invece, direttamente dall’esterno ove il sistema espelle anche i fumi di scarico.

Il camino a gas possiede spesso una canna fumaria di ridotte dimensioni rispetto a quella di un tradizionale camino a legna.

Questa tipologia di camino fa ricorso al gas metano anche conosciuto come gas di città. La fiamma non sarà di colore blu come quella di norma sprigionata dal metano, ma avrà un colore rosso. Al camino a gas si può fare ricorso anche per la produzione di acqua sanitaria. In questo caso si potrà quindi sfruttare per avere acqua calda utile per l’igiene personale di tutta la famiglia.

Prima di procedere all’acquisto e all’installazione di un camino a gas è consigliabile documentarsi con attenzione su tutti i modelli e le proposte presenti in commercio. Consulta, magari fin da subito, un esperto in materia che saprà indicare la soluzione migliore per la tua casa.

È bene affidarsi a personale specializzato anche per l’installazione e la manutenzione del camino. Questo è dotato di una tecnologia avanzata volta a preservare ambienti e persone da eventuali pericoli. Dei sistemi di controllo installati, infatti, rilevano eventuali perdite di gas e bloccano in automatico il funzionamento.

Camini a gas con altre caratteristiche

Il camino a gas è un prodotto abbastanza specifico che, tuttavia, può avere anche impieghi diversi, design particolare e modalità di installazione. Quelle che abbiamo elencato qui sotto sono tre modalità che consentono di sfruttare la versatilità di un prodotto come il camino a gas.

Camino a gas trifacciale

La soluzione del camino a gas trifacciale riesce a rispondere alle esigenze di prestazioni e design. Immagina un’ampia stanza, all’interno della quale viene posizionata un’isola che funziona da separatore e da caminetto.

Questa è la natura del camino trifacciale a gas, che solitamente presenta tre lati, due più lunghi e uno più corto, chiusi da vetri. In bella mostra, all’interno di questa teca, il fuoco generalmente adagiato su un letto di ciottoli.

Un’idea di questo tipo non è solo d’impatto, ma permette di avere il calore che fuoriesce da una posizione congeniale nella stanza. Al centro di questa, con la possibilità di espandersi in tutto il perimetro dell’ambiente.

Camino a gas da esterno

L’idea di avere un punto illuminato, ma anche riscaldato, per le zone esterne delle tua casa non trova facile soluzione? Grazie alla realizzazione di un camino a gas da esterno, questa sarà sicuramente più alla portata.

Questi sono spesso realizzati con un piano coperto da ciottoli e presentano una calda fiamma libera. Molto spesso non si limitano a regalare suggestione, ma anche una discreta comodità, perché realizzati a incasso in superfici come tavoli o tavolini da esterno.

Sono alimentati a gpl e, quindi, possono anche essere spostati se l’alimentazione è collegata a una bombola. Reale punto di forza di questa tipologia di camino a gas sono le caratteristiche del design, sempre variegati e realizzati con l’utilizzo di molti materiali. In commercio è facile trovarli con un rivestimento in legno, oppure in metallo e ferro.

Inserti a gas con camino esistente

Una soluzione più che pratica per il camino esistente è quella di utilizzare gli inserti a gas che portano una serie di invidiabili vantaggi. Questi sono caratterizzati dalla presenza di una cassetta che, incassata nello spazio dedicato al camino, viene poi chiusa da uno sportello.

In questo senso, si parla molto spesso di cassette a gas da integrare al camino. Sono caratterizzati da una forma 16:9 e, sempre più spesso, possono essere realizzati anche come bifacciali, con un lato a ista, oltre lo sportello.

I vantaggi degli inserti per camini a gas sono da rintracciare nel risparmio per quanto riguarda il consumo di legna e il riscaldamento. Vantaggio piuttosto apprezzabile, invece, è quello del contenimento dei fumi, grazie a uno sportello ermetico.

In molti casi, per l’installazione di questo tipo di soluzione, non ti serviranno grandi lavori di muratura, ma il semplice adeguamento dello spazio già esistente per il camino. Ovviamente, possono essere installati anche quando c’è bisogno di costruire il camino da zero.

Caminetti a gas prezzi

Di seguito alcuni esempi di camini a gas e relativi prezzi:


Lascia un commento