Materiali isolanti – I migliori 7 dalla natura

materiali isolanti
Il sughero è uno dei materiali isolanti naturali. Scopri tutti i migliori 7.

Argomenti trattati

Materiale isolante – Naturale

Un problema fondamentale in fase di nuova costruzione, ma soprattutto di ristrutturazione di edifici già esistenti, è isolare la casa a dovere per limitare le dispersioni di calore d’inverno e di fresco in estate, risparmiare energia e contenere i costi di riscaldamento e climatizzazione.

Non tutti sanno che è possibile coibentare l’abitazione in modo assolutamente ecocompatibile usando meteriali isolanti di origine naturale. Puoi avere un’abitazione confortevole, priva di dispersioni termiche, muffe o spifferi e rispettare l’ambiente senza posare materiale edilizio.

In questo articolo abbiamo raccolto i migliori 7 prodotti isolanti naturali. Ecco quali sono.

Lana

Per assicurare l’isolamento termico delle nostre case possiamo fare ricorso a materiali naturali, alternativi e riciclati: uno di questi è senza dubbio costituito dalla lana di pecora, un prodotto naturale ottimo per assicurare l’isolamento termico degli edifici.

La lanolina contenuta nelle fibre rende questo materiale idrorepellente e igroscopica, in grado cioè di assorbire l’umidità. In più è ignifuga e traspirante.
Di solito è ridotta in veli sottili e assemblata in rotoli, che vengono poi inseriti nelle intercapedini.

Carta

Innanzitutto la fibra di cellulosa, ricavata dai giornali e quotidiani riciclati. La cellulosa è sottoposta a trattamenti in modo da renderla resistente al fuoco e da possibili deterioramenti dovuti agli attacchi dei parassiti.

È spesso utilizzata in fiocchi, ma anche in pannelli. L’impiego di giornali riciclati consente non solo un risparmio economico, ma anche un buon rapporto qualità prezzo. Assicura anche un buon isolamento acustico.

Cotone

Un altro isolante, anche in questo caso costituito da materiali riciclati, è il cotone. I vestiti usati e gli abiti ormai dismessi sono impiegati per l’isolamento termico degli edifici.

Il cotone viene infatti trasformato in pannelli, rotoli o gomitoli. Queste molteplici forme si prestano a diversi usi, ad esempio i gomitoli sono impiegati per ricoprire le tubazioni esterne.

Sughero

C’è poi il sughero, un materiale di origine vegetale. Una volta estratto direttamente dalle piante, il sughero è poi sottoposto a diverse procedure, quali essicazione, stagionature e macinazione.

Questi trattamenti sono necessari al fine di ricavare la resina utilissima per legare i pannelli. Ha una forte resistenza al fuoco e all’usura di agenti atmosferici e parassiti. Si può trovare in commercio anche in fogli e strisce.

Poliestere

Altro materiale è il poliestere, il tradizionale pet utilizzato per la produzione delle bottiglie. Lo menzioniamo perché si tratta di un prodotto riciclato, ottimo per coibentare casa in modo ecocompatibile.

Per essere impiegate come isolante, le bottiglie devono essere sottoposte a un determinato trattamento e poi ridotte anch’esse in diversi formati, da rotoli a pannelli secondo l’uso che deve esserne fatto.

Canapa o Kenaf

Tra i diversi materiali c’è poi anche la canapa e la kenaf, materiale naturale ed ecocompatibile, ideale per l’isolamento termico della casa. È molto resistente. Di norma i pannelli sono ricavati dalla macinazione della pianta, legati poi con colle o poliestere e sottoposti a pressione.

Un aspetto importante è che la fibra di kenaf non viene attacata da insetti o roditori. È molto valida anche per chi cerca un buon isolamento acustico per le mura domestiche.

Cocco

Infine, come dimenticare poi la fibra di cocco, la parte più esterna delle noci costituisce un ottimo isolante di origine vegetale. Una volta sottoposta a trattamento per eliminare le parti facilmente deteriorabili, la fibra viene assemblata in rotoli e feltri, oltre a garantire un buon isolamento termico, è anche un ottimo materiale isolante acustico.

Leggi anche: vernice isolante.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome