Lana di vetro o lana di roccia: quale scegliere?

Lana di vetro o lana di roccia

Lana di vetro o lana di roccia? Quale scegliere? Entrambi sono materiali isolanti tradizionalmente impiegati per coibentare, hanno prezzi simili e caratteristiche pressoché identiche. Eppure la scelta tra i due non è così scontata come potrebbe sembrare, per cui oggi vedremo le caratteristiche di entrambi i materiali per aiutarti a prendere una decisione e a capire quale dei due sia maggiormente indicato per le tue esigenze di isolamento termico o acustico.

Una premessa per capire le differenze tra lana di vetro e di roccia

Nel campo dell’edilizia lana di vetro e lana di roccia non sono gli unici materiali isolanti per la casa. A seconda delle specifiche esigenze di isolamento termico o acustico si possono impiegare i feltri, le vermiculiti, le perliti espanse e l’argilla ma la scelta dipende sempre e solo dalla destinazione d’uso. Quindi lana di vetro e lana di roccia sono quelli più popolari per cui spesso ci si chiede se sia migliore l’uno o l’altro viste le numerose somiglianze. Entrambi i materiali sono ignifughi, durevoli e venduti in formati a pannello e a rotoli ma un occhio attento ed esperto sa che ci sono lavori per cui sono più indicati gli uni o gli altri.

Caratteristiche della lana di roccia

La lana di roccia è un materiale inorganico che si origina, per l’appunto, dalla roccia. Si tratta di un materiale dotato di una struttura a celle che garantisce ottime prestazioni fono e termo isolanti. Non assorbe acqua e umidità ed è insensibile alle muffe. La sua caratteristica principale risiede nel fatto che rallenta la propagazione delle fiamme dato che ha una temperatura di fusione oltre i mille gradi. Infine è considerato un materiale che non impatta sull’ambiente perché è al 100% ecocompatibile.

La lana di vetro

La lana di vetro si ottiene dalla lavorazione di vetro riciclato, sabbia e resina di origine vegetale attraverso una lavorazione di pressatura che trasforma il tutto in pannelli o rotoli. Anche la lana di vetro è un materiale ignifugo e che, similmente alla lana di roccia, resiste a pioggia, umidità e muffe. È un isolante termico e acustico altamente performante ed è utilizzato per coibentare pareti e tetti. Tra le sue principali qualità c’è la leggerezza e la flessibilità che la rende facile da lavorare e resistente all’invecchiamento.

Quale delle due è migliore?

La lana di vetro, a dire il vero, sembra essere quella preferita perché non corrode e offre maggiori possibilità di impiego in edilizia. Difatti è utilizzata per rivestire pareti oppure per le tubazioni impiantistiche dove solitamente avviene una grande dispersione di calore al passaggio dell’acqua calda sanitaria. Al tempo stesso la lana di vetro serve a evitare la condensa al passaggio dell’acqua fredda che potrebbe danneggiare le tubature. Quindi la lana di vetro risulta essere il materiale isolante ideale per proteggere le tubature dalle dispersioni di calore e, di conseguenza, è preferibile per gli interventi di isolamento termico strutturale. La lana di roccia, invece, garantisce maggiori prestazioni di isolamento acustico e, per questo, viene impiegata maggiormente per pareti e soffitti.

Differenze di prezzo tra lana di vetro e lana di roccia

La lana di roccia costa circa 3,50 euro al metro quadro e viene venduta sotto forma di pannelli o rotoli per l’imbottitura di strutture di legno o di metallo. La lana di vetro, venduta anche come lana di vetro minerale, ha un costo lievemente inferiore che si aggira sui 3,38 euro e, quindi, anche dal punto di vista del costo le differenze sono piuttosto sottili. In ogni caso se deciderai di impiegare questi materiali per coibentare pareti o soffitti otterrai buone prestazioni di isolamento e resistenza ad un prezzo contenuto.

 

One Response

  1. ste_73 Reply

Lascia un commento