Isolamento termico delle finestre: il metodo fai da te per risparmiare

Isolamento termico delle finestre

Oggi torniamo su un argomento che desta sempre un certo interesse: l’isolamento termico delle finestre. Questa volta, tuttavia, anziché concentrarci sui tipi di infissi e di vetro da acquistare in ambito di serramenti isolanti, vedremo quali sono i rimedi fai da te per risparmiare. Le idee che abbiamo raccolto in questo articolo servono a temporeggiare sull’acquisto di infissi nuovi. Tuttavia sono sicuramente metodi efficaci che assicurano un miglioramento del confort abitativo.

Perché isolare le finestre?

Per ottimizzare il riscaldamento e risparmiare sulle bollette ma non solo. L’isolamento serve a non sprecare inutilmente energia e a vivere meglio dentro casa, anche quando le temperature non sono “amichevoli”. Infine serve a risparmiare energia, dimostrando attenzione e rispetto verso le risorse del Pianeta che, come sappiamo, non sono infinite.

Come individuare gli spifferi?

Vi è mai capitato di percepire un lieve venticello in casa anche se porte e finestre sono ben chiuse? La sensazione può essere molto spiacevole, sopratutto quando fuori è freddo. Gli spifferi sono motivo di dispersione di calore e, quindi, di raffreddamento degli ambienti. Per individuarli basta avvicinare il fumo di un fiammifero o di una sigaretta nei pressi della struttura delle finestre e osservare se questo si disperde normalmente nell’ambiente oppure viene soffiato dal vento. Può essere sufficiente anche una piuma o un oggetto similmente leggero per individuare la fonte degli spifferi.

Accorgimenti per l’isolamento termico delle finestre

Innanzitutto bisogna osservare lo stato in cui versano infissi e tapparelle, in particolare i sistemi di chiusura e le guarnizioni. Sostituirle significa farsi carico di una spesa minima che darà un taglio netto agli spifferi e alla dispersione del calore.

Ci sono poi dei fogli isolanti da sistemare sul cassonetto delle tapparelle che, lo ricordiamo, sono uno dei luoghi di maggior dispersione termica di un’abitazione. Costano circa venti/trenta euro l’uno e sono semplicissimi da installare dato che non richiedono particolari attrezzi o competenze in bricolage.

Un altro accorgimento semplice ed economico riguarda l’utilizzo dei fogli isolanti per radiatori. Sono fogli da sistemare sulla parete, dietro i radiatori e che riducono notevolmente la dispersione termica. A tale proposito evitate di coprire i radiatori con tende o rivestimenti, impedendo al calore di fluire nell’ambiente. Ricordate che per un funzionamento ottimale dei termosifoni è opportuno sfiatarli regolarmente.

Riempire le crepe e ridurre gli spifferi

Un metodo fai da te piuttosto efficace è il calafataggio e serve a ridurre gli spifferi. Si tratta di una tecnica usata in passato per impermeabilizzare gli scafi in legno delle imbarcazioni. Consiste nel riempire le crepe del telaio della finestra con mastice per vetri.

Sugli infissi in metallo suggeriamo di utilizzare silicone in lattice mentre per gli infissi in legno è meglio optare per lattice acrilico.

Questo metodo tuttavia è consigliato solo quando le fessure sono di piccole dimensioni e, lo ricordiamo, è temporaneo. Se le fessure sono più profonde meglio usare la schiuma poliuretanica che è ottima per isolare il telaio e le fessure di tutta la struttura. Essendo una schiuma espandibile assicuratevi di fare dei tentativi perché potrebbe espandersi fuori la crepa. Non è difficile da utilizzare ma ci vuole un po’ di pratica per utilizzarla al meglio.

Scegli le tende con attenzione

Sapevate che le tende non sono tutte uguali? Ci sono speciali tessuti ideati per contenere la dispersione di calore, oscurare le zone notte, proteggere dai rumori esterni e arredare la casa con classe ed eleganza. Funzionano? Certo che si dato che sono realizzate in tessuti sintetici facili da lavare ma, soprattutto, dall’alto potere isolante. In conclusione con questi piccoli accorgimenti, economici e di facile installazione potrete isolare termicamente le finestre e ottenere buoni risultati.

Vi ricordiamo che infissi e serramenti isolanti godono degli eco bonus statali con incentivi fino al 65% dell’importo totale.

 

Lascia un commento