Fibra di cocco: un isolante naturale per la tua casa

Fibra di cocco per casa

La fibra di cocco è un materiale naturale usato sia in idroponica, come substrato di coltivazione, sia in edilizia come isolante termico e acustico.

Si ricava dal mesocarpo, lo strato che ricopre il guscio delle noci di cocco, fatto di fibre lunghe e robuste.

I pannelli in fibra di cocco vengono preparati a partire dalla macerazione in acqua e fango delle bucce fibrose, utile per la mineralizzazione e l’eliminazione delle parti organiche putrescibili.

Dopo una fase di essicazione, le fibre del cocco vengono racchiuse in balle e pressate in feltri di densità, spessore e dimensione diversa, con un processo tutto naturale.

In base all’utilizzo, il feltro può ricevere un trattamento ignifugo o idrorepellente, oppure si può abbinare con un pannello di sughero per formare un pannello sandwich.

Proprietà fibra cocco

La fibra di cocco ha buone proprietà di isolamento termico, con una conducibilità termica λ di circa 0,043 W/mK, e ottime proprietà per l’isolamento acustico da calpestio. È un materiale permeabile al vapore, quindi consente una corretta traspirazione della struttura.

In più è un isolante a lenta combustione, e considerando i trattamenti ignifughi a cui viene sottoposto, risulta ancora più resistente al fuoco. Non teme l’umidità perché reso immarcescibile dalla lavorazione, oltre che inattaccabile da parassiti, batteri e roditori.

Infine le fibre del cocco sono estremamente resistenti, elastiche e inalterabili nel tempo. A questo link puoi dare un’occhiata alla scheda tecnica di un pannello in fibra di cocco isolante.

Utilizzi

Tale fibra è un pratico substrato sul quale coltivare in idroponica, essendo un materiale naturale, leggero, ben areato e resistente all’umidità. Andiamo ad analizzare qualche caratteristica della fibra di cocco substrato per la coltivazione.

Substrato torba di cocco

Sempre più spesso questa fibra trova impiego nella coltivazione idroponica per far crescere piante più velocemente. Il terriccio in fibra di cocco rende in maniera più elevata in coltura idroponica per via delle migliori qualità in ritenzione idrica e ossigenazione.

Da qualche anno ormai, si è iniziato a unire la fibra insieme a terricci e perlite per arrivare a un risultato incredibilmente prestante.

Questa soluzione è considerata ideale anche per questi utilizzi grazie alla presenza di elementi utili alla protezione della pianta stessa. Utilizzare il terriccio in fibra di cocco, infatti, permette di arrivare a una maggiore protezione da infestazioni e funghi rispetto al terriccio normale.

Pannelli in fibra di cocco

Un altro impiego molto diffuso è sotto i pavimenti galleggianti come isolante acustico, come anche nelle pareti divisorie interne.

Le fibre di cocco vengono usate inoltre per la coibentazione di tetti e pareti, in particolare per case in legno, tetti ventilati o sottotetti. Tutte queste soluzioni sono disponibili oggi grazie alle particolari lavorazioni che la fibra del cocco può subire.

Per realizzare lavori di coibentazione e isolamento acustico vengono realizzati pannelli combinati dalle alte prestazioni isolanti contro rumori e agenti atmosferici. Queste soluzioni sono disponibili grazie all’uso di fibra del cocco che funge da “riempitivo” nei pannelli di sughero.

Questi pannelli vengono realizzati sovrapponendo due strati di sughero su uno strato di fibra.

Tessuto in fibra di cocco

Ultimo, ma non meno importante, l’impiego della fibra come tessuto. Questo ultimo utilizzo va visto in un’ottica di riduzione dell’impatto ambientale della produzione di tessuti sintetici.

Nonostante un lungo processo di raffinazione e lavorazione, questa soluzione sta trovando ampio spazio nella sostituzione di tessuti come la viscosa. Un limite evidente è rappresentato dall’elevato impegno che un consumo di massa di questo tessuto potrebbe portare, relativamente alla produzione.

Il tessuto sembra comunque portare un deciso vantaggio, proprio nella lavorazione, per quanto riguarda il consumo di acqua. In ambito tessile, infatti, uno dei maggiori problemi di impatto ambientale è dato proprio dalla necessità di utilizzare grandi quantitativi di acqua.

Quale particolare utilizzo ti ha convinto della bontà di una prodotto come la fibra di cocco? Se hai già avuto modo di provare questa fibra raccontaci tutto nei commenti!

Prezzi della fibra di cocco

Bestseller No. 1
3 x 650g di Fibra di Cocco rettili substrato Biancheria da Letto per...
  • 27 litro terrario lettiera cocco lettiera - porzionato grazie CROSS-CUT - Substrato per terrario Reptile lettiera Cocoground mattoni di base di cocco cocco humus di cocco cocco bricchette
  • Substrato di cocco molto assorbente per il vostro terrario. Lega liquidi e odori. Assicura la massima igiene nel terrario.
  • Lascia semplicemente gonfiare un mattone con circa 4 litri di acqua.
  • Il prodotto è terreno privo di torba e non fecondato. Privo di pietre e altre impurità.
  • Può essere facilmente smaltiti nei rifiuti domestici o nel letto giardino dopo l'uso.
Bestseller No. 2
Humusziegel - Terriccio in Fibra di Cocco terriccio Senza Torba...
  • 6 x 650 g - Da sciogliere in 3-4 l di acqua, per ottenere 50 l di humus di cocco sfuso. Basta trascinare pesanti sacchi di terriccio! Senza torba né concimi. Confezione salva-spazio, che si conserva a lungo.
  • Universale: produce un terriccio di cocco fine e morbido per le tue piante. È adatto come terriccio per la semina e/o la coltivazione, oppure per creare il proprio mix personale per il substrato di letti rialzati, orti e fioriere.
  • Radici e germogli forti: un'ottima riserva di acqua. Arieggia il terreno e, quindi, permette alle piante di sviluppare meglio le radici e facilita l'assorbimento delle sostanze nutritive.
  • Contrasta la formazione di muffe e, quindi, è ottimo anche per la semina e la coltivazione di piante esotiche. Lo stesso materiale contenuto nei famosi pacchetti di terriccio pressato. Particolarmente indicato per erbe e verdure.
  • Può essere usato da solo oppure mischiato a un altro terriccio. Senza additivi, un prodotto naturale da materie prime rinnovabili. Il terriccio di cocco non sporca le mani durante la lavorazione.
Bestseller No. 3
Flower 80070 - Blocco di Fibra di Cocco Desidratada Cocoflower...
  • Ideale per radicare e germinare
  • 100% naturale
  • Facilita l'areazione e la spugnosità
  • Biodegradabile
  • 9 litri
Bestseller No. 4
Yayago, mattoni di humus – 10 X terriccio di cocco – 90 litri di...
  • Il terriccio di cocco non fertilizzato è composto da fibre di cocco pressate, è naturale al 100% e completamente biodegradabile. A differenza del terriccio tradizionale, è privo di torba ed è realizzato con materie prime rinnovabili. Contenuto della confezione: 10 pezzi da 650 g.
  • Il terriccio di cocco è ideale come terriccio per la semina e la coltivazione poiché è povero di sostanze nutritive, ha un'elevata capacità di conservazione dell'acqua e, grazie alla sua composizione morbida, garantisce una buona ventilazione delle radici per farle crescere forti e sane, un requisito per piante sane e robuste. Il terriccio di cocco può sostituire completamente il terriccio tradizionale, ma può anche essere mescolato per ottenere una composizione più morbida in modo che le radici siano ben ossigenate.
  • Le sostanze nutritive vengono assorbite rapidamente, così come l’acqua viene ben conservata, e rilasciate uniformemente alle piante, garantendo un approvvigionamento ottimale a queste ultime.
  • Come fondo per terrari e lettiera per roditori, il terriccio di cocco non fertilizzato, privo di grandi pezzi indigesti, assorbe l'umidità e gli odori, garantendo così una migliore igiene. Grazie all'elevata capacità di conservazione dell'acqua, è ideale per terrari umidi e foreste pluviali.
  • Semplice da usare: grazie all'aggiunta di acqua, il terriccio di cocco è pronto all'uso dopo un breve periodo di riempimento.
Bestseller No. 5
Biococco 5 kg Block Fine Humus per Terrari derivati dal Cocco...
  • Biococco
  • BIOCOCCO 5 Kg Block Fine Humus per Terrari derivati dal cocco Confezione singola da 5 kg, sviluppa fino a 70 litri di materiale
  • Blocco compresso da 5 kg, singolarmente imbustato, di lettiera derivata dalla noce di cocco per allevamenti di bovini, ovini, conigli e pollame o per terrari di rettili, tartarughe ed anfibi.
  • Humus per terrari di rettili, tartarughe ed anfibi. Ogni confezione può produrre fino a 70 litri di materiale.

Lascia un commento