Riscaldamento a induzione: che cos’è e come funziona

Un problema comune in molte abitazioni è quello del riscaldamento. Tutti cerchiamo soluzioni che ci donino un piacevole calore in tutta la casa, che siano al tempo stesso pratiche ed economiche.

Il mercato offre oggi varie soluzioni per riscaldare una casa, ma anche ambienti industriali. Dai classici termosifoni con impianto a gas, alla modernissima tecnologia ad infrarossi passando per le pompe di calore. Uno dei sistemi più innovativi e meno conosciuti è quello del riscaldamento a induzione.

Scopriamo come funziona, pro e contro di questa nuova forma di riscaldamento.

Riscaldamento ad induzione: come funziona

Il riscaldamento ad induzione si basa su una tecnica di riscaldamento dei materiali utilizzata nei processi industriali. In questa tecnologia, il meccanismo di base sfrutta l’applicazione dell’induzione elettromagnetica. Una spiegazione essenziale: si fa passare corrente all’interno di una bobina che riscalderà il conduttore circostante.

L’idea del riscaldamento a induzione in casa nasce negli anni Ottanta e da allora ha fatto molti progressi. Il grande vantaggio di questo sistema rispetto a quelli tradizionali è l’eliminazione del gas dalla casa. Infatti, nel riscaldamento ad induzione viene installata una caldaia con funzionamento elettromagnetico, che non usa il metano.

Di fatto, il riscaldamento ad induzione ricalca la tecnologia del piano a induzione per la cucina in tutta la casa.

Leggi anche: riscaldamento a pavimento elettrico

Riscaldamento a induzione: pro e contro

L’installazione di una caldaia con tecnologia ad induzione può andare di pari passo con i vari sistemi di riscaldamento. Si potrà scegliere di installare termosifoni classici, ma anche impianti di riscaldamento a pavimento.

vantaggi portati da questo tipo di caldaia sono molteplici. In particolare dev’essere citata l’eliminazione di gas dall’abitazione che aumenta la sicurezza della casa, ma anche il risparmio energetico. Questo sistema ha infatti un’elevata efficienza, evitando quasi totalmente le dispersioni di calore e riscaldando gli ambienti in tempi molto brevi.

Ci sono però anche degli svantaggi: il costo di queste soluzioni è ancora piuttosto elevato; i professioni specializzati in questo settore non sono molti e la caldaia ad induzione ha dimensioni e peso piuttosto considerevoli. Negli ultimi anni però, dato l’aumento della richiesta, il mercato sta lavorando per fornire caldaie sempre più efficienti con ingombri minimi.

Riscaldamento ad induzione: quando conviene installarla

Il riscaldamento con tecnologia ad induzione è la scelta giusta per la vostra abitazione se siete alla ricerca di una soluzione ecologica. Infatti, questo sistema si basa su un meccanismo elettromagnetico, eliminando il gas dalla vostra abitazione.

Si rivela perfetto in quelle case che dispongono anche di un sistema fotovoltaico: con la corrente generata dai pannelli solari potrete far funzionare la caldaia e riscaldare la vostra abitazione.

Prima di procedere con l’installazione, si suggerisce di fare un attenta valutazione di certi parametri:

  • richiesta energetica della casa: influenzerà la potenza della caldaia che dovrete acquistare;
  • spazi disponibili per l’installazione: questa soluzione di riscaldamento può richiedere spazi maggiori dei sistemi tradizionali. Valutate attentamente questo aspetto per non pentirvi troppo tardi dell’acquisto;
  • marchio e professionalità degli installatori. La tecnologia di riscaldamento ad induzione è relativamente nuova sul mercato e di conseguenza sono poche le ditte specializzate in questo settore. E’ però importante fare un’attenta ricerca per trovare il miglior fornitore, che vi tutelerà con garanzie e professionalità.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome