Misuratore laser: guida alla scelta del metro digitale

misuratore laser

Un misuratore laser è uno strumento di grande precisione che serve a misurare distanze tra due punti. Lo fa  attraverso un funzionamento veloce ed altamente performante. Possiamo dire che sia l’evoluzione del metro tradizionale ma che, a differenza di quest’ultimo, consente di misurare punti difficili da raggiungere. Si tratta di un oggetto davvero preciso, utile in tante occasioni di precisione. Se siete intenzionati ad acquistarne uno in questo articolo troverete tanti consigli utili.

I migliori misuratori laser

Misuratore Laser USB Carica Rapida TECCPO

Questo modello ha una precisione di misurazione da ± 2 mm ed è in grado di calcolare distanza, area, volume, funzione Pitagora e di eseguire calcoli di addizione, sottrazione e calibrazione. È dotato di schermo LCD retroilluminato e offre una misurazione rapida grazie ai fori fotosensibili e all’obiettivo ottico. Tra le funzioni extra trovate il silenziatore e la misurazione a tre punti. Arriva con cavo di ricarica USB-C, manuale in italiano, custodia portatile e piastra di riflessione.

Cosa ne pensano i clienti?

È un misuratore innovativo con carica veloce. L’azienda ha un’esperienza pluriennale nel campo dell’elettronica di precisione sia domestica che professionale. La maggioranza schiacciante di chi lo ha già acquistato è soddisfatto per l’uso semplice ed intuitivo e per la presenza di funzioni dettagliate rispetto al prezzo di mercato. Un acquisto davvero conveniente.

Telemetro Laser 50M, TECCPO 

Il misuratore laser di Teccpo offre un design minuto ricoperto di materiale antiscivolo che si rivela perfetto per tutte le misurazioni e condizioni. È resistente all’usura, alle polveri e agli spruzzi oltre ad essere caratterizzato dalla funzione di risparmio energetico che lo rende l’accessorio adatto a cantieri e laboratori. Ha un’accuratezza pari a ±0.3 mm ed è dotato di schermo retroilluminato. È anche dotato di bolla orizzontale elettronica per misurazioni di precisione immediate e altamente intuitive.

Perché lo raccomandiamo?

Lo consigliamo sia per l’uso domestico che per quello professionale è le persone sono complessivamente molto soddisfatte della precisione e delle funzioni numerose si calcolo e rilevazione come ampiezza degli angoli, altezza, aree e molto altro ancora. È stato considerato come un prodotto di ottima qualità rispetto al prezzo davvero conveniente.

Misuratore Laser POPOMAN

Infine vi proponiamo questo misuratore laser davvero soddisfacente dotato di ricarica USB veloce, batterie a secco e autonomia ineguagliabile rispeto agli altri competitor. Riesce infatti ad effettuare fino a 8000 rilevazioni con una sola ricarica veloce di trenta minuti. La sua precisione di aggira su ±2mm e offre l’archiviazione di memoria, lo spegnimento automatico e la funzione silenziata.

Recensioni

Chi lo ha già acquistato ritiene che sia uno dei migliori in commercio grazie anche alla misurazione continua con punta laser. Arriva munito di cinturino, borsa portatile, piastra riflettente e manuale multilingua. Assolutamente consigliato.

Come scegliere il miglior misuratore laser?

Le principali informazioni che ci interessano in fase di acquisto sono solitamente costi e funzionalità. Più precisamente dovremmo scegliere rispetto al rapporto qualità/prezzo. Ma come si fa a stabilire se quello che abbiamo davanti sia realmente un buon misuratore laser? Noi consigliamo di procedere valutando le seguenti caratteristiche:

  • Accuratezza
  • Dimensioni
  • Alimentazione
  • Accessori Extra

Solo confrontando queste informazioni avrete un’idea esaustiva del reale valore del prodotto. Vediamole ad una ad una.

Accuratezza

La precisione è la prima variabile da considerare per l’acquisto perché influenza l’accuratezza delle misurazioni. Essa ha a che fare anche con massima distanza raggiungibile durante le rilevazioni. Anche l’accuratezza è una caratteristica centrale per la scelta e fa riferimento al margine di errore a cui si va incontro durante una misurazione. Solitamente troverete queste informazioni espresse in millimetri con diciture come quelle che seguono: ± 3 mm, ± 2 mm,± 1 mm.

I misuratori laser più precisi sono quelli con accuratezza pari a ± 1 millimetro ma sono anche quelli più costosi. A queste informazioni si aggiungono quelle di distanza massima e minima, spesso indicate tra le specifiche tecniche. Questo valore può oscillare da 20 a 200 metri e, quindi, per il fai da te capirete bene di aver bisogno di un misuratore medio.

Le informazioni tecniche

I misuratori professionali rilevano misure a distanza di duecento metri ma sono apparecchi molto più costosi e di gran qualità. Infine ci sono misuratori laser specifici per diverse tipologie di ambiente. Tra le informazioni tecniche del prodotto, infatti, potrete trovare modalità notturna o resistenza all’acqua. Per un cantiere sarà necessario scegliere prodotti resistenti ad acqua e polveri mentre, per la casa, vanno più che bene i modelli generici.

Le funzioni

Le funzioni possono essere svariate. Gli apparecchi standard servono a misurare la distanza tra due punti mentre quelli più evoluti possono offrire misurazioni su area, volume e funzione pitagorica. Inoltre possono salvare le misurazioni e archiviarle o inviarle via Bluetooth. La funzione Pitagora, infine, permette di misurare un elemento a partire dalle distanze tra tre punti. Serve a calcolare le ampiezze di davanzali, balconi o soffitti ed è importante per gli utilizzi professionali.

Informazioni di calcolo complesse

Infine ci sono misuratori laser in grado di fornire informazioni di calcolo più complesse come l’inclinazione di un piano, l’estensione di una facciata, la conversione in altre unità di misura o l’ampiezza di angoli. Aggiungere funzioni aggiuntive significa ottenere prestazioni di grande qualità ma con aumenti sensibili di prezzo. In generale più il dispositivo è accurato e complesso e più il prezzo è destinato ad aumentare.

Dimensioni

Grandezza, peso e dimensioni sono la seconda questione da analizzare per la scelta del misuratore laser. Essendo un dispositivo nato come “portatile” capirete bene quanto scegliere il prodotto più compatto e leggero possa tradursi in una scelta vincente. Alcuni dispositivi possono avere una lunghezza fino a venti centimetri per 10 di larghezza.

Il peso influisce sulla comodità del trasporto e sull’utilizzo durante misurazioni complesse per superfici difficili da raggiungere. Infine controllate le dimensioni dello schermo perché incide significativamente sulla comodità durante l’utilizzo. È importante poter leggere le misurazioni con facilità e, quindi, suggeriamo di scegliere modelli a schermo retroilluminato che possano essere letti chiaramente anche in condizioni di luce sfavorevoli.

Alimentazione

Il misuratore laser può essere alimentato a batteria ricaricabile o con semplici batterie usa e getta. Quali sono le differenze? Nel primo caso dovrete scegliere batterie di qualità e prestare attenzione alla carica periodica mentre nel secondo caso dovrete farvi carico dell’acquisto frequente di batterie. Da un punto di vista sostenibile noi siamo sempre a favore delle batterie ricaricabili anche se sono più complessi da reperire a buon mercato. Difatti possono costare fino a 1200 euro.

Accessori extra

Infine vediamo quali potrebbero essere gli accessori aggiuntivi, ovvero quelli per cui le misurazioni e le rilevazioni diventano più veloci, accurate ed immediate. Solitamente nelle confezioni i misuratori laser vengono forniti di custodie, lacci da polso, fodere da cintura e manuale d’uso.

 

Lascia un commento