Zecche in casa: come prevenirle e come eliminarle

zecca come eliminarla

Zecche: cosa sono e perché possono trovarsi in casa

Notare delle zecche nella propria casa è senza dubbio un’esperienza poco piacevole. Se ti trovi in questa situazione è molto probabile che tu abbia un animale domestico oppure che tu viva nei pressi di prati incolti.

Le zecche sono infatti parassiti che vivono generalmente nelle zone di campagna e si nutrono del sangue dell’animale a cui si attaccano. Tuttavia, può capitare che raggiungano le abitazioni tramite i cani o i gatti. Riconoscere una zecca è piuttosto semplice, queste sono infatti di colore marrone di dimensioni simili ad una lenticchia. Al contrario delle pulci queste non saltano e non volano quindi si aggrappano alla pelle dell’animale per nutrirsi e sopravvivere. Tuttavia, quando cadono queste possono restare in vita senza cibarsi di sangue per circa 7 giorni.

Se hai trovato delle zecche nella tua abitazione dovrai quindi prestare molta attenzione e attivarti immediatamente per rimuoverle. Questi parassiti possono infatti rappresentare un pericolo per gli animali ma anche per gli esseri umani. Oltre a causare shock anafilattico nei soggetti allergici, queste possono trasmettere malattie come la febbre bottonosa, l’encefalite e la malattia di Lyme. Pertanto, la prima cosa da fare quando queste si attaccano alla pelle è contattare il medico o, nel caso di cani e gatti, il veterinario. Non solo, se si sospetta che queste possano essersi riprodotte e abbiano infestato la casa, è necessario contattare una ditta esperta in disinfestazioni e richedere un intervento tempestivo.

Devi inoltre sapere che le zecche, oltre ad attaccarsi ai cani e ai gatti, possono essere portate dai piccioni. Attraverso balconi e terrazzi, questi voltatili possono quindi avvicinare il parassita alla casa. Una volta entrate, infatti, le zecche trovano il loro habitati ideale soprattutto nella stagione calda.

L’umidità presente nei muri e nei pavimenti è infatti perfetta per favorire la proliferazione del parassita. Non solo, proprio come le cimici dei letti, anche le zecche possono trovarsi particolarmente a loro agio e quindi riprodursi nei panni e nella biancheria del letto. Tuttavia, anche in questo caso, è probabile che siano portate da cani e gatti domestici oppure che nella stanza vi siano finestre e portefinestre attigue a prati e campi. Le zecche, si nascondono e riproducono soprattutto nei prati in cui l’erba è particolarmente alta e vi è del fogliame.

Come prevenire le infestazioni di zecche in casa

Se in casa con te vivono anche amici a quattro zampe, potrai utilizzare diversi metodi per prevenire le infestazioni di zecche. Per prima cosa è sempre opportuno effettuare regolarmente i trattamenti antiparassitari. In commercio è possibile reperire fialette, collari o pastiglie pensate proprio per evitare che le zecche si attacchino al cane o al gatto e sopravvivano nutrendosi del suo sangue. Questi dispositivi tuttavia non impediscono che i parassiti raggiungano l’animale ma una volta attaccati, entraranno in contatto con il principio attivo e moriranno entro poche ore. Tale trattamento è particolarmente indicato durante la stagione primaverile ed estiva, tuttavia potrai chiedere al veterinario maggiori informazioni.

Come accennato, la prevenzione è molto importante, pertanto, i prodotti antiparassitari per animali possono garantire protezione ma è ugualmente importante prendersi cura anche del proprio giardino o dello spazio verde vicino alla propria abitazione. A differenza di chi vive in città, coloro che abitano in campagna o comunque possiedono un giardino, devono tagliare regolarmente l’erba e prestare attenzione alle zone più umide oppure ombreggiate in cui le zecche possono stabilirsi e riprodursi. In ogni caso, quando si notano infestazioni di zecche nel giardino è opportuno evitare che gli animali vi entrino in contatto e contattare immediatamente una ditta specializzata.

Come eliminare le zecche in casa

Come accennato, quando si trovano infestazioni di zecche è necessario contattare un’azienda specializzata. Tuttavia, nei casi meno gravi, potrai anche intervenire autonomamente. Per assicurarti di eliminare tutti i parassiti, dovrai sanificare a fondo l’ambiente cominciando con l’aspirapolvere. Una volta terminata questa operazione dovrai lavare con acqua calda e detersivo specifico tutte le superfici, soprattutto quelle meno raggiungibili.

Terminato anche questo step è consigliabile spruzzare per tutta la casa un insetticida specifico per le zecche. Tuttavia, questo metodo è applicabile solo quando l’infestazione è esigua.

Al contrario, quando la presenza di zecche è piuttosto massiva, dovrai necessariamente contattare degli esperti. Soprattutto quando è possibile che vi siano uova, l’azione dei comuni insetticidi risulta insufficiente.

In ogni caso, dovrai comunque trattare anche i tuoi amici a quattro zampe e concordare con il veterinario quale sia il metodo preventivo più indicato per evitare che succeda nuovamente.

Lascia un commento