Pulci in casa: come riconoscerle e come debellare le pulci

pulce in casa

Le pulci: perché è possibile trovarle in casa

Se condividi la casa con cani e gatti devi sapere che le pulci, parassiti molto comuni, possono attaccare i tuoi animali e depositarsi sui tessuti di casa. Durante una semplice passeggiata in un prato o giocando con un simile, i cani e i gatti sono esporti al rischio dell’attacco dei parassiti. Per questa ragione, una volta rientrati in casa, questi possono spostarsi dall’animale al tessuto con molta facilità.

Nello specifico, è possibile trovare questi piccoli insetti sui divani, tappeti, lenzuola, cuscini ma anche su vestiti e calzature. Le ridotte dimensioni delle pulci, infatti, gli consentono di insinuarsi tra il pelo dell’animale per poi volare tra le fibre dei tessuti creando un grave problema per chi vive in casa. Inoltre, esse sono in grado di pungere gli esseri umani, trasmettendo anche malattie di tipo infettivo, batteri e virus.

Proprio per questa ragione è necessario capire come riconoscere le pulci e quali siano le modalità più efficaci per risolvere il problema.

Come capire se ci sono pulci in casa?

Forse non sai che cani e gatti trasportano tipologie di pulci differenti. I primi, possono essere attaccati dalle cosiddette Ctenocephalides canis, meglio note come pulci del cane, mentre i secondi dalle Ctenocephalides felis, ovvero le pulci del gatto. È importante specificare che solo queste due tipologie sono in grado di attaccare i tuoi amici a quattro zampe e, sempre le stesse, possono stanziarsi in casa. Analogamente devi sapere che le larve possono trasformarsi in pulci in un tempo di circa 15 giorni. Successivamente saranno in grado di nutrirsi del sangue degli animali e degli umani, spostandosi sui tessuti proprio alla ricerca di cibo.

Ma come puoi capire se all’interno della tua abitazione vi sono delle pulci? Per fare ciò dovrai prestare attenzione ad alcuni campanelli d’allarme:

  • il cane o il gatto si grattano frequentemente la zona del collo, della schiena, della pancia e delle zampe;
  • esaminando la zona della pancia del tuo animale puoi notare piccoli insetti che corrono velocemente sulla pelle e sul pelo;
  • sul corpo del tuo animale sono presenti alcune zone dove il manto è assente o diradato;
  • sul pelo puoi notare piccoli frammenti di colore scuro o chiaro (nero o bianco);
  • sul manto sono puoi notare la presenza di larve di colore chiaro oppure le feci delle pulci di colore scuro.

Allo stesso modo, se non individui nessuno dei precedenti casi, potrai prestare attenzione ad altri fattori particolarmente significativi:

  • sulla tua pelle noti punture, disposte a distanza ravvicinata in un numero minimo di due o tre (non considerare eventuali punture singole sparse sul corpo);
  • sui tappeti, sulle poltrone, sui divani o tessuti puoi notare piccoli insetti che si muovono velocemente.

Come eliminare le pulci da casa

Per eliminare le pulci da casa potrai effettuare alcune semplici operazioni.

Trattare il cane o gatto

In primo luogo, è importante trattare il cane o il gatto:

  • spazzola il pelo del cane (in una zona esterna) prestando attenzione a notare larve o pulci vive;
  • nel caso in cui siano presenti, rimuovile prestando molta attenzione affinché queste non si depositino sui tessuti: afferrarle con le dita e schiacciarle all’interno di un fazzoletto. Getta quest’ultimo all’interno di un sacchetto e sigillalo;
  • lava il cane o il gatto utilizzando uno shampoo repellente;
  • acquista per il cane un collare repellente o le fialette di anti-parassitario oppure le compresse specifiche.

Altre operazioni per eliminarle definitivamente dalla casa

Per eliminare le pulci o le larve dalla casa dovrai effettuare alcune operazioni in maniera scrupolosa:

  • individua il divano, la poltrona o il tessuto sul quale vi sono larve o pulci;
  • utilizza con attenzione l’aspirapolvere per eliminare definitivamente tutti i parassiti e le larve. Aspira tutto il tessuto, anche dietro i cuscini e sotto le federe, sulle zampe, nella zona inferiore e sul retro del complemento d’arredo. Analogamente utilizza l’aspirapolvere sui tessuti (come i tappeti) su entrambi i lati. Rimuovi il sacchetto e gettalo immediatamente oppure svuota il serbatoio in un sacchetto, chiudilo e buttalo;
  • qualora il tessuto non sia delicato, dopo l’aspirapolvere puoi anche utilizzare un panno imbevuto di alcool da strofinare sul tessuto per igienizzare e rimuovere eventuali residui;
  • utilizza l’aspirapolvere anche sul pavimento e su tutte le superfici;
  • prepara un secchio conacqua e candeggina e strofina sulle piastrelle per eliminare definitivamente eventuali pulci e larve.

Lascia un commento