Migliori termoconvettori elettrici a basso consumo

termoconvettori elettrici

Sempre più spesso, una delle soluzioni adottate da molte persone per riscaldare la casa è rappresentata dai termoconvettori. Pratici, trasportabili da una stanza all’altra e con bassi consumi energetici: questi sono i motivi per cui termoconvettori sono oggi una scelta ideale per riscaldare casa senza far lievitare la bolletta.

Il mercato offre varie alternative e modelli di convettori con diversa alimentazione. Tra i più utilizzati troviamo però i termoconvettori elettrici anche detti radiatori svedesi.

Come si può allora scegliere il miglior termoconvettore elettrico a basso consumo del 2021?
Scopriamolo con una pratica guida all’acquisto.

Termoconvettori elettrici: funzioni e caratteristiche

Il meccanismo di funzionamento del termoconvettore elettrico è molto semplice. Questo dispositivo aspira aria dall’ambiente, la riscalda attraverso una resistenza elettrica e la rilascia.

I modelli elettrici hanno il grande vantaggio di non richiedere tubi da collegare con l’esterno. Basta collegare il termoconvettore ad una presa di corrente per riscaldare l’aria, anche in ambienti con superfici ampie.

Inoltre, possono essere posizionati praticamente ovunque, sia in una posizione fissa al muro, la cui installazione non richiede personale specializzato, sia in posizione mobile. Acquistando un termoconvettore potrete quindi decidere di portarlo da una stanza all’altra all’occorrenza.

Come scegliere il termoconvettore migliore

Prima di acquistare un termoconvettore elettrico, è consigliabile valutare alcune caratteristiche dell’apparecchio e della casa. Valutare attentamente le dimensioni, il modello e anche le vostre esigenze vi permetterà di risparmiare soldi all’acquisto, ma anche di avere un notevole risparmio energetico sul consumo di corrente.

Le principali caratteristiche da valutare sono:

  • Dimensioni: non solo quelle del termoconvettore in sé, ma anche della stanza dove verrà collocato. Si tratta di elettrodomestici molto efficienti, ma avvicinandosi all’acquisto dovrete valutare attentamente le esigenze della vostra casa. Una volta stabilito se preferite un termoconvettore mobile o fisso, verificate attentamente le dimensioni dove verrà collocato per evitare un acquisto errato.
  • Potenza: la potenza massima sviluppata dai termoconvettori domestici si aggira intorno ai 2000W. Assicuratevi però che il modello di termoconvettore da voi scelto disponga di un sistema di regolazione della potenza. In molti casi si tratta di una manopola che permette di regolare il livello di potenza (due, tre livelli al massimo) in base alle vostre esigenze. Scalderete così la stanza senza una richiesta energetica eccessiva alle richieste.
  • Timer e termostato: accessori indispensabili in un termoconvettore di buona fattura. Il termostato vi permetterà di regolare la temperatura desiderata, che influenzerà anche la potenza con cui lavora l’elettrodomestico e quindi la richiesta di corrente. Il timer si rivela particolarmente utile per temporizzare la durata dell’attività del termoconvettore. Se ad esempio volete che il vostro termoconvettore scaldi una certa stanza per 20 minuti, basterà impostare il timer e il termostato alla temperatura desiderata e il gioco è fatto.
  • Sicurezza e affidabilità: la sicurezza è un requisito fondamentale quando si utilizzano questi elettrodomestici. Anche nel caso dei termoconvettori è necessario assicurarsi che il modello acquistato sia conforme alle normative in materia. In particolare, i termoconvettori moderni prevedono sistemi di autospegnimento in caso di ribaltamento, sistemi di protezione da schizzi di acqua e da sbalzi della tensione.
    Affidarsi ad un marchio riconosciuto dalla Comunità Economica Europea, affidabile e con una lunga esperienza nella vendita di elettrodomestici vi fornirà le sicurezze necessarie per poter utilizzare il vostro termoconvettore in piena tranquillità.

Consumi termoconvettori elettrici

Il consumo medio di un termoconvettore elettrico attivo per almeno 6 ore al giorno oscilla tra i 60 e i 130 euro. Tuttavia, va ricordato che i consumi e le caratteristiche differiscono da modello a modello. La maggior parte offre due livelli di potenza: 1000 watt e 2000 watt per un medio funzionamento. Da notare il fatto che secondo alcuni produttori il consumo è addirittura 6 o 7 volte inferiore, paragonato a quello di una stufa elettrica.

Migliori termoconvettori elettrici

Ecco i termoconvettori elettrici più venduti su Amazon.

Lascia un commento