Lavatrice non centrifuga: possibili cause e come risolvere il problema

Lavatrice non centrifuga

La lavatrice non centrifuga e stai per dare di matto? Prima di disperare potresti dare uno sguardo alle soluzioni più comuni che abbiamo riportato in questa guida perché, nella maggior parte dei casi, si tratta di intoppi banali e di facile risoluzione. Nel caso in cui i nostri suggerimenti non dovessero funzionare molto probabilmente occorrerà chiamare un tecnico ma avrai il vantaggio di escludere alcune possibili cause velocizzando il suo operato. Difatti il tecnico è solito ascoltare la problematica del cliente e intervenire in base ad un protocollo di azione standard ma con le tue indicazioni riuscirete a venire a capo del problema in tempi decisamente più rapidi. Quindi segui la nostra lista di suggerimenti passo per passo e cerchiamo di capire insieme perché la tua lavatrice non centrifuga.

1. Programma di lavaggio sbagliato

Potrà sembrare una questione banale ma in molti casi, soprattutto se la lavatrice è nuova, il blocco della centrifuga potrebbe derivare da un programma che lo esclude. Questo si verifica per i programmi di lavaggio delicati, caratterizzati dall’ammollo come per esempio per il lavaggio dei capi di lana. Riavvia la lavatrice ed imposta un lavaggio breve per verificare se la centrifuga viene avviata e se il problema persiste passa al punto successivo.

2. Sportello danneggiato

La lavatrice funziona solo quando lo sportello serra perfettamente e, quindi, quando questo è rotto il sistema si blocca. Le lavatrici più recenti hanno dispositivi di sicurezza montati direttamente sullo sportello per cui queste non si avviano in caso di difetti.

3. Problemi di alimentazione elettrica

Se trovi i tuoi capi bagnati a lavatrice spenta controlla che non si sia verificata una banale interruzione di corrente. In questo caso il problema potrebbe essere correlato al tuo impianto elettrico o all’apparecchio stesso per cui scollega tutto e poi ricollega i cavi, riavviando un lavaggio breve. Funziona? Se no continua a leggere.

4. Carico mal bilanciato

Quando il bucato è mal bilanciato all’interno del tamburo il sensore di bilanciamento provoca un arresto della rotazione. La lavatrice, quindi, si sta auto-preservando alla rottura e in questo caso potrai notare che il cestello si ferma per cambiare direzione e ripartire, in modo da cercare di bilanciare meglio il bucato all’interno. Questo accade quando si supera la capienza massima della lavatrice per cui ti converrà svuotarla di almeno un terzo dei capi e provare a riavviare un lavaggio breve. Se non funziona passa al paragrafo successivo.

5. Filtro o pompa intasati

Anche questo è un problema molto comune e che può essere risolto senza l’intervento di un tecnico. Quando un residuo di tessuto, un fermaglio o una moneta finiscono nel filtro o nella pompa di scarico la lavatrice si blocca perché non riesce a far evacuare l’acqua. Per questo motivo la centrifuga si blocca e solitamente le spie si accendono e lampeggiano. Quindi spegni tutto e armati di pazienza, stracci e bacinella perché dovrai smontare la pompa che scarica l’acqua ed il filtro cercando di individuare se all’interno ci sono oggetti che bloccano lo scarico. Se non c’è nulla e tutto sembra sgombro allora leggi il paragrafo che segue.

A questo proposito, ti consigliamo di leggere il nostro articolo dedicato su come pulire la lavatrice

6. Vedi troppa schiuma

Una quantità eccessiva di schiuma è solitamente causata dal sovradosaggio del detersivo o dall’utilizzo di un prodotto che dovresti evitare. Di solito si consiglia di ridurre la quantità di detersivo per le zone in cui scorre acqua a bassa durezza in modo da evitare questo fastidioso problema che, di fatto, manda in blocco la lavatrice. Per risolvere il problema ti suggeriamo di svuotare filtro e pompa e di rischiarare il bucato in doccia o in vasca per rimuovere i residui di sapone. Poi avvia un lavaggio a vuoto con un cucchiaino di aceto bianco e attendi la centrifuga: se non parte il problema potrebbe essere quello che trovi qui di seguito.

7. Attenzione alla cinghia

La cinghia della lavatrice serve a collegare l’albero del motore al cestello, consentendone la rotazione. Se la cinghia si rompe o esce fuori dall’asse il cestelli smetterà di girare. Quindi la centrifuga non parte e te ne accorgerai svuotandola e cercando di far ruotare il cestello manualmente, provando a correggere la posizione. Non è un’attività facile per cui in questo caso consigliamo l’intervento di un tecnico.

8. Pressostato danneggiato

In questo caso sarà necessaria la sostituzione del pezzo e la pulizia della camera di compressione che potrebbe inficiarne il funzionamento. Il pressostato è la componente che permette al sistema di capire il livello dell’acqua durante il lavaggio. Quando questo non funziona o si rompe la lavatrice non fa partire la centrifuga perché questo comunica che è ancora presente acqua all’interno dell’elettrodomestico. In questo caso dovrai verificare se il blocco avviene durante la centrifuga che poi si interrompe o se il lavaggio si ferma prima, segnalano un errore sul quadro. In ogni caso il problema è risolvibile attraverso l’intervento di un tecnico.

9. Il motore usurato

Un altro problema tecnico riguarda il motore che, con il trascorrere del tempo tende naturalmente ad usurarsi. Nello specifico i carboncini si consumano e quindi vengono a mancare i contatti elettrici che assicurano il corretto funzionamento. La centrifuga è il momento in cui la lavatrice usa la velocità di rotazione massima per cui in caso di contatto questa non si avvia.

10. Bucato asciutto in alto e bagnato sul fondo

In questo caso ti accorgi del problema molto tempo dopo la fine del lavaggio e se si verifica questa condizione significa che c’è un guasto all’elettrovalvola. Si tratta di un rubinetto che funge da controllo dell’ingresso dell’acqua. Se ci sono ostruzioni per sabbia o residui di altro genere l’elettrovalvola rimane aperta e quindi l’acqua continua a riempire erroneamente la vasca. È per questo che il bucato risulterà asciutto in alto e molto umido sul fondo. In questo caso il tecnico provvederà a ripulire l’elettrovalvola oppure a sostituirla se questa è danneggiata.

11. Scheda elettrica guasta

Infine siamo giunti all’ultima possibilità di guasto, ovvero la scheda elettronica. In questo caso ci troviamo davanti ad un problema che può essere sorto per diverse cause e che manda in blocco tutte le normali funzioni della lavatrice. La rottura della scheda elettrica è il problema più fastidioso perché l’acquisto di una nuova è decisamente costoso. Sarà il tecnico a suggerire le soluzioni da intraprendere per cui non disperare!

Lascia un commento