Faretto a LED per esterni: come funziona, tipologie e prezzi

Faretto a LED per esterni

Perché optare per il faretto a LED per esterni? In parte ne abbiamo già parlato nel nostro articolo dedicato proprio ai sistemi di illuminazione per giardini, patii e balconi ma oggi vorremmo approfondire la questione.

Il LED è una scelta ecologica e conveniente adatta sia agli esterni che per la casa. È un modo intelligente di gestire l’illuminazione e le sue particolarità vi stupiranno. Quindi oggi vi parleremo dei faretti a LED per esterni, del perché sono la scelta più vantaggiosa e vi daremo anche qualche buon consiglio d’acquisto.

Faretti LED per esterni: cosa sono e come funzionano

Un faretto LED è la soluzione per tutti gli esterni come balconi, giardini, patii e gazebo. Per la scelta occorre valutare cosa illuminare, ovvero quanto è ampio lo spazio. Per questo sul mercato trovi diverse soluzioni come i faretti, i fari, le applique da muro, i lampioni e i lampioncini ma anche lanterne e segnalatori di percorso.

Cos’è un LED?

Un LED è un componente elettronico il cui nome sta per Light Emitting Diodes. Cosa significa? Significa Diodo a emissione di luce. Cosa significa? Senza tirare in ballo troppi tecnicismi il LED è un dispositivo optoelettronico che è in grado di produrre luce mediante un processo semplicissimo. Praticamente attraverso i materiali semiconduttori che lo compongono il LED produce fotoni per emissione spontanea quando questi vengono attraversati da corrente elettrica. I materiali semiconduttori sono portatori di carica opposta e, quindi, il passaggio di corrente provoca una combinazione in grado di emettere energia luminosa, ovvero in forma di fotoni.

Il sistema che sostituirà le lampadine

Il LED non è recentissimo ma solo in questi ultimi anni è diventato popolare tra le illuminazioni domestiche per interni ed esterni. Il primo fu “acceso” nel 1962 a cura di Nick Holonyak Jr. Successivamente le ricerche che sono state pubblicate dai più facoltosi istituti di Fisica hanno portato addirittura il premio nobel per i ricercatori che si sono occupati di studiarlo approfonditamente: Isamu Akasaki, Hiroshi Amano, Shūji Nakamura. Durante gli anni novanta i LED hanno iniziato ad esser prodotti in larga scala con luci colorate e per diverse funzionalità di illuminazione grazie al risparmio energetico, l’alta efficienza e la versatilità del suo impiego.

Quanti tipi di faretti LED esistono?

Oltre alla forma e al tipo di installazione è possibile scegliere il metodo di alimentazione.

Faretti LED a energia solare

I più sensibili alla sostenibilità potranno trovare interessanti i modelli ad energia solare che sono in grado di catturare fino al 23% delle radiazioni per trasformarle in luce. Visto il funzionamento del LED, che brilla al minimo passaggio di corrente, questi faretti emettono una luce molto potente, come in questo modello di Faro LED.

LED per esterni con sensori di movimento

Potrete anche scegliere i LED a luce solare con sensore di movimento. Oltre ad alimentarsi a luce solare questi faretti sono in grado di rilevare una presenza e accendersi all’occorrenza. Questo significa che sono adatti come luci da cortesia per illuminare portoni e vialetti risparmiando corrente elettrica.

Tra i modelli più interessanti, segnaliamo Luce Guardia, lampada di sicurezza per esterni a basso consumo, wi-fi e con rotazione a 360° in grado di illuminare fino a 60m quadrati.

Lampioni e lampioncini

Le opzioni decorative per giardini e patii, invece, puntano molto sulla qualità estetica oltre che sull’efficienza elettrica. Chiaramente potrete scegliere tra modelli cablati o a energia solare ma in questo caso troverete faretti e lampioncini, ideali per creare un’atmosfera romantica e familiare. Se il giardino è ampio e prevedere sentieri e percorsi piastrellati potrete provare i segnalatori di percorso da installare direttamente nel terreno. Questi emettono una luce che illumina il sentiero calpestabile e guideranno i vostri ospiti nel vostro giardino.

Modelli a incasso

Come scegliere una lampada LED per esterni

Quando comprate una lampadina trovate l’indicazione dell’efficienza luminosa espressa in lumen per watt  o lumen/watt. Questa informazione ci dice quanto potente sia un’illuminazione rispetto alla percezione dell’occhio umano secondo una precisa equazione complessa. Per capire la potenza dell’efficienza dei LED basta confrontarli con le lampadine tradizionali. Difatti se un LED comune ha un’efficienza tra i 100 ed i 120 lumen per watt, una lampada alogena ne ha solamente 16 lm/watt. Nonostante questa incredibile potenza il LED è al 100% sicuro per le persone perché non contiene gas nocivi, sostanze tossiche e materiali metallici e alogenuri pericolosi come quelli delle lampade fluorescenti o a scarica.

Scegliere sempre in base alla destinazione d’uso

Oltre alle caratteristiche di potenza occorre valutare l’utilizzo che ne farete e, quindi scegliere la soluzione che si addice meglio all’ampiezza dello spazio da illuminare e alle ragioni per cui ne avete bisogno. Ecco qualche spunto:

  • luci di cortesia per vialetti, ideali per abitazioni e strutture ricettive come B&B;
  • illuminazione di guardia con sensori di movimento, perfette per le zone isolate e buie;
  • sistemi per creare al giusta atmosfera, per arricchire giardini e patii privati con gusto e rispetto dell’ambiente;
  • luci di percorso per giardini e vialetti bui, su terreni sconnessi o impervi.

Per tutte queste necessità potrete fare affidamento a faretti LED da installare a terra, sul muro o sui portoni grazie alle soluzioni pratiche e di semplice avvio di cui abbiamo ampiamente parlato.

Perché scegliere un faretto a LED per esterni?

Come molti sostengono il LED è destinato a sostituire quasi del tutto la tradizionale lampadina perché è efficiente e performante. È versatile ed è impiegato per illuminare o per proiettare immagini su uno schermo anche a condizioni di luce sfavorevoli. Oggi la tecnologia LED ha invaso il campo dell’elettronica di consumo che punta sempre più a strumenti efficienti e di lunga durata. Difatti il LED si illumina velocemente, all’istante, senza il bisogno di una fase di riscaldamento.

1. Conviene due volte

Consuma meno energia anche perché la tecnologia di emittenza è istantanea e durevole e non tende a deperire nel tempo come quella della lampadina. Inoltre è ideale per l’esterno e per le abitazioni proprio perché non è sensibile alle temperature. Una menzione speciale va fatta alla caratteristica della sua durata. Il LED, infatti, è in grado di mantenere oltre il 70% della sua emissione luminosa iniziale anche dopo cinquantamila ore di utilizzo. Questo significa che la perdita completa di luminosità, in media, avviene dopo centomila ore di utilizzo!

Leggi anche: quando conviene scegliere l’illuminazione LED

2. Ecologico e sicuro

Non provoca inquinamento luminoso saturando l’ambiente, non emette raggi U.V. e le radiazioni infrarossi perché, per l’appunto, brilla. Infine i faretti a LED non generano calore perché lo trattengono al proprio interno e, quindi, lo smaltiscono tramite dissipatori esterni. Quindi questo significa che non vi è dispersione energetica ma anche che non ci sono rischi se il faretto viene installato a contatto con altri materiali che, per via del calore delle lampadine tradizionali, potrebbero infiammarsi o deteriorarsi. Per questo ottimizza anche l’utilizzo degli impianti condizionatori che raffrescano l’aria dato che non emettendo calore, non contribuisce ad aumentare la temperatura ambientale.

3. Poca manutenzione

I LED richiedono una manutenzione praticamente inesistente e i costi sono vicini allo zero. Non c’è particolare manutenzione di cui farsi carico se non la sostituzione a fine vita, in maniera rispettosa dell’ambiente, dopo le migliaia di ore di utilizzo. Non avrete problemi a trovare attacchi e tensioni di alimentazioni compatibili perché, vista la loro popolarità, sono compatibili con tutte le dimensioni elettriche esistenti. Quindi sono un vero e proprio affare in tutti i sensi!

Costi

Il costo dipende dalle prestazioni di durata e potenza che state cercando. A venti euro porterete a casa un faretto potente, di buona fattura e affidabile. Per spazi ampi da illuminare, invece, conviene acquistare stock da dieci, venti o addirittura cinquanta pezzi per cui il prezzo scende fino a cinque euro al pezzo. Si, sono più costosi delle lampadine ma a pensarci bene, non è proprio così: proprio perché hanno una durata straordinaria. non richiedono costi di manutenzione e consumano meno corrente, sono più convenienti.

Faretto a LED per esterni: quale acquistare?

Qui di seguito troverete alcuni dei migliori faretti LED che abbiamo selezionato con cura analizzando il rapporto qualità/prezzo e le opinioni di chi li ha già provati.

Bapro Faretto LED da Esterno 50W

Sottile, leggero ed efficace: difficile trovare di meglio a questo prezzo. Fa una quantità sufficiente di luce bianca a 50w garantendo sicuri risparmi in bolletta. È perfetto per garage, balconi e giardini vista la certificazione IP65. Luce forte, bianca e efficiente. Senza dubbio un affare.

LED Litom

Questo prodotto è il preferito in assoluto dalle persone perché è un due in uno, nel senso che è un faretto LED in grado di catturare l’energia solare. La sua particolarità è proprio quella di poter convertire fino al 23,5% di luce solare in corrente elettrica e di offrire il sensore di movimento che lo accende o lo spegne all’occorrenza. È anche dotato di certificazione internazionale IP67 per cui non teme polveri e pioggia. Questo faretto è davvero una svolta per giardini, garage, balconi e vialetti di ingresso.

Lampade Solari a da Led Esterno Vooe

Anche in questo caso ci troviamo davanti ad un prodotto multi funzione in grado di catturare l’energia solare con le stesse garanzie di risparmi ed efficienza del LED. Inoltre è dotato di sensore di movimento per risparmiare ulteriormente sui costi elettrici. Design comodo, illuminazione potente e pareri al 100% positivi. Consigliatissimo.

Lascia un commento