Come illuminare un pergolato o un gazebo

illuminazione pergolati

Oggi parliamo di illuminazione di pergolati e gazebo, ovvero i sistemi per fare luce all’esterno. Molte persone spesso si chiedono come illuminare un pergolato o un gazebo sfruttando efficacemente lo spazio esterno e senza inondare giardini e balconi con fili e fastidiosi cavi. Il punto è che sia il gazebo che il pergolato sono sistemi ideali per trascorrere serate estive e rilassanti all’aria aperta, magari invitando i nostri cari a cena oppure la nostra dolce metà. Se è vero che una luce soffusa può rendere il tutto piacevole e romantico è vero anche che non è affatto piacevole cenare con il buio pesto. Per questo oggi parleremo dei metodi migliori per illuminare un pergolato o un gazebo rendendo i vostri spazi esterni accoglienti e confortevoli anche quando il sole è tramontato.

Illuminazione pergolati: occhio allo spazio

I pergolati presentano caratteristiche costruttive differenti ma possono essere ugualmente illuminati con le stesse modalità del gazebo. Per un pergolato a forma regolare (rettangolare o quadrata) il miglior consiglio resta sempre quello di distribuire l’illuminazione in modo uniforme precedendo l’esposizione alta e centrale. Il pergolato si presta meglio all’utilizzo di cavi a lucine luminose ma esistono numerose soluzioni in commercio che offrono una buona illuminazione ed un’estetica invidiabile.

Lampade e faretti

Il fattore più importante da tenere a mente riguarda il posizionamento delle luci da proiettare o installare a sospensione. Per gazebi e pergolati che coprono aree relax e tavolate l’idea migliore è quella di posizionarle al centro del tavolo, in alto. In questo modo si garantisce un’illuminazione omogenea e ben distribuita per tutta la copertura esterna. In alternativa potete sfruttare gli angoli del gazebo o del pergolato con piccoli faretti che puntano verso il centro. Infine potete anche affidarvi alle lampadine a fila se siete amanti delle mode perché questo tipo di illuminazione offre un effetto di luce decisamente scenico oltre a svolgere bene il suo lavoro.

Se avete una copertura sul giardino l’idea migliore sono i faretti o i lampioncini, un’idea lievemente più costosa ma che risulta essere sicuramente tra le più suggestive.

I faretti devono essere in numero proporzionale alla grandezza della copertura e, inoltre, richiedono l’istallazione di una fonte di luce posizionata in alto per omogeneizzare l’illuminazione.

La miglior soluzione? I LED

Un buon impianto di illuminazione per pergolati e gazebi è costituito dalle luci a led che sono l’alternativa più sostenibile in termini di consumi di energia elettrica. Infatti illuminano con grande efficacia al minor consumo in bolletta. Non sono lampade propriamente economiche ma la loro efficacia la si sperimenta nel lungo periodo dato che durano il triplo rispetto ad una lampada tradizionale e non emettono radiazioni UVA ed UVB.

I LED esistono dagli anni 70 e comparvero per la prima volta negli USA. Da subito piacquero per via dell’efficienza e del risparmio energetico che garantiscono anche dopo frequenti e lunghi utilizzi. I primi LED in commercio erano di colore rosso e poi la produzione si è specializzata in LED di tutti i colori. Il nome LED deriva da Light Emitting Diode e non è altro che un dispositivo che genera luce in seguito al passaggio di cariche elettriche tramite una giuntura in silicio: il diodo. Questo raggiunta una certa soglia di tensione inizia ad emettere luce diventando una sorgente luminosa.

I vantaggi del LED per l’illuminazione pergolati

I LED sono la miglior scelta per illuminare gli esterni con costi di manutenzione ridotti alla massima efficienza elettrica che, per via del funzionamento, è incrementale. Pur offrendo un fascio di luce deciso il LED non si riscalda e non richiede tempi lunghi di accensione come le lampadine a risparmio energetico proprio perché funziona ad accensione istantanea. È ideale per gli esterni perché funziona anche a – 40 gradi centigradi ed è resistente a vibrazioni e differenze di tensione.

Soluzioni a ricarica solare

Una novità sul mercato dell’illuminazione da esterni è costituita dalle lampade a energia solare. Ne esistono tantissimi modelli per grandezza e forme e richiedono solamente una buona esposizione ai raggi del sole per funzionare alla sera, dopo il tramonto.

Ce ne sono alcuni formati a forma di torcia che danno l’effetto fiamma e che sono davvero suggestivi. Sono spesso utilizzate per le grandi occasioni all’esterno ma, nel caso in cui la giornata sia stata nuvolosa non sono tanto affidabili. Tuttavia sono una buona alternativa da utilizzare alle lampade a corrente.

Potreste anche valutare le luci decorative da abbinare ad un’illuminazione centrale. Queste luci si sbrilluccicano grazie all’energia solare e offrono un effetto fluo elegante e adatto a creare un’atmosfera romantica e soffusa.

Lascia un commento