Acari della polvere: cosa sono e come eliminarli

acaro della polvere

Cosa sono gli acari della polvere

Vengono definiti acari della polvere quegli artropodi di piccole dimensioni. Con una prospettiva di vita di circa 3 mesi, gli acari si riproducono molto velocemente, producendo fino ad un uovo al giorno. Forse non sai che alcuni studi recenti hanno dimostrato che siano essi la principale causa di asma, problemi respiratori e allergie. Infatti, sono largamente presenti all’interno delle case poiché in grado di nutristi di alcune particelle presenti nella polvere. La loro presenza raggiunge un valore elevatissimo, che oscilla tra i 100 e i 500 esemplari per ogni grammo. Tuttavia, devi sapere che non è il parassita a generare direttamente le suddette problematiche bensì le sue feci.

Allergia agli acari: cos’è e come contrastarla

L’allergia dovuta agli acari della polvere si presenta con diversi sintomi quali asma, rinite o problemi respiratori. Benché questi siano i più comuni, alcuni soggetti manifestano anche reazioni cutanee e prurito (che coinvolge anche il naso, la gola e il palato). Tra le patologie che interessano la pelle vi sono arrossamenti, dermatiti, eczema atopico, ma anche eruzioni. Oltre alla zona delle braccia e del collo, questi fenomeni possono presentarsi altresì sul cuoio capelluto.
Per contrastare i sintomi tipici dell’allergia agli acari potrai effettuare alcune semplici operazioni:

  • garantire la massima areazione degli ambienti domestici, in particolar modo della camera da letto;
  • evita che in casa si crei umidità utilizzando appositi dispositivi o aprendo regolarmente le finestre;
  • effettuare un’accurata pulizia utilizzando un’aspirapolvere ed un detergente per superfici;
  • rimuovi la moquette se presente;
  • evita divani in tessuto, prediligendo quelli in pelle o finta pelle (lavabili con un panno umido), e tendaggi;
  • evitare di dormire su letti con cassetti, contenitori o a castello sotto i quali può accumularsi molta polvere;
  • evitare di coprire le testate del letto con tessili e tessuti;
  • lava con cadenza settimanale la biancheria del letto ad una temperatura minima di 50°;
  • durante l’inverno apri le finestre la mattina lasciando le lenzuola ben aperte affinché il freddo uccida gli acari presenti;
  • sbatti tutti i giorni le federe e le lenzuola fuori dalla finestra per rimuovere polvere e acari;
  • settimanalmente utilizza l’aspirapolvere (con un bocchettone ad esso dedicato) sul materasso, sulla testata del letto e nella zona retrostante (con attenzione alle zampe);
  • mantenere il comodino sempre sgombro da oggetti per effettuare una pulizia approfondita ed evitare che vi si depositi la polvere;
  • evitare di conservare sotto il letto scatole o oggetti;
  • quotidianamente usa panni elettrostatici per catturare la polvere sulle superfici e sul pavimento;
  • evita librerie e armadi privi di ante in camera da letto;
  • utilizza un purificatore d’aria nelle zone della casa nelle quali trascorri molto tempo.

Come eliminare gli acari

Puoi eliminare efficacemente gli acari della polvere dalla tua casa avvalendoti di metodi naturali e non. Tra i più efficaci è possibile annoverare:

  • acaricidi chimici: sono prodotti chimici pensati appositamente per agire sugli acari eliminandoli efficacemente;
  • oli essenziali: specialmente il tea tree oil e l’olio neem, se disciolti in acqua e versati in uno spruzzino, possono essere vaporizzati sui tessuti. Infatti, queste soluzioni ti permetteranno di combattere gli acari e i batteri;
  • bicarbonato: questo elemento naturale è particolarmente utile se utilizzato sui tessuti. Ti basterà versarne una dose generosa nella zona da trattare, strofinare con una spazzola pulita e poi rimuovere il tutto con l’aspirapolvere;
  • purificatore d’aria: i purificatori d’aria sono speciali dispositivi dotati di filtri in grado di catturare gli acari presenti nell’aria, riducendo così l’insorgenza di fastidi alle vie respiratorie e patologie cutanee;
  • federe e materasso in tessuto anallergico: i tessuti anallergici sono ideati appositamente per chi soffre di questa problematica. Essi evitano che polvere e acari possano depositarsi. In questo modo scongiurerai i fastidiosi problemi dovuti all’accumulo dei parassiti sui tessuti;
  • panni aerostatici: sostituisci i classici panni di cotone con i panni aerostatici. Grazie alle loro proprietà sono in grado di catturare perfettamente la polvere e gli acari. In questo modo scongiurerai il rischio di spargere il pulviscolo in altre aree;
  • generatori di vapore: dovrai impiegare questi dispositivi solo sulle superfici (pavimenti e sanitari) per igienizzare e uccidere i batteri. Non utilizzare mai questo sistema per detergere materassi e tessili. In questo modo eviterai l’umidità e la comparsa di acari.

Lascia un commento