Quale tagliaerba a batteria scegliere? Guida all’acquisto dei modelli migliori

tosaerba a batteria

Il tosaerba a batteria è un attrezzo indispensabile per chi ha un giardino e vuole prendersene cura. Sul mercato troverete modelli differenti per caratteristiche e prezzo per cui non tutti si rivelano adatti alle vostre esigenze. Per questo abbiamo redatto una guida utile a capire quale acquistare a partire dalle caratteristiche di funzionamento, alle specifiche tecniche ma anche rispetto al parere di chi li ha già acquistati e testati.

I migliori tosaerba a batteria

Greenworks Tosaerba a batteria 35cm 40V al Litio con 2 batterie 2Ah e caricabatterie

Questo rasaerba a batteria è il migliore della rete stando al parere degli utenti che lo hanno provato. Offre un un’altezza di taglio da 35 centimetri per un’autonomia adatta a coprire cinquecento metri quadrati di lavoro. L’impugnatura è comoda, disegnata con linee ergonomiche, per favorire un lavoro veloce e preciso. È dotato di chiave di sicurezza e lame in acciaio ed è uno tra i più convenienti.

Einhell GE-CM 36 Li Tagliaerba Senza Filo

Per questo modello gli utenti hanno apprezzato la praticità di movimento anche per lavorare su spazi piccoli, con precisione. Lavora a sei posizioni con un sistema in grado di regolare l’altezza del taglio. Ha una resa davvero professionale che vale ogni centesimo speso per averlo.

Einhell 3413155 Tagliaerba a Batteria, 18 V, Rosso/Nero

Questo tagliaerba è specializzato in tagli assiali con un’altezza regolabile tra 30 e 70 millimetri per un’ampiezza di trenta centimetri di diametro. L’impugnatura è ripiegabile ed è indicata per chi ha poco spazio per riporlo in garage o cantina. Ha una batteria potente a 18 volt con autonomia durevole e affidabile.

Come scegliere un tagliaerba a batteria: caratteristiche fondamentali

Un buon tagliaerba a batteria deve essere valutato nella sua interezza a partire dalle caratteristiche di taglio, di potenza e di alimentazione. Dovrete inoltre valutare i materiali di cui si compone il corpo macchina e persino il rapporto tra qualità e prezzo. Per aiutarvi ad analizzare queste caratteristiche abbiamo sintetizzato qui di seguito i fattori a cui prestare maggiore attenzione, a partire dal tipo di taglio.

Taglio

Tra queste caratteristiche rientra l’altezza di taglio, la fattezza delle lame e le misure rispetto all’ampiezza del terreno di cui prendersi cura. Di solito i tosaerba a batteria si compongono di sistemi a due lame mentre, meno frequentemente, troverete quelli a monolama. Tra le indicazioni tecniche del modello che vi interessa dovrete andare a leggere l’ampiezza di taglio, l’altezza e la presenza dei pettini. L’ampiezza è espressa in centimetri e fa riferimento al diametro coperto dalle lame. Per scegliere questo valore dovrete valutare quanto è ampio il vostro giardino, considerando che un taglio da quaranta centimetri è preferibile per giardini grandi e medi mentre un’ampiezza inferiore è perfetta per i giardini più piccini. L’altezza, invece, fa riferimento proprio ai centimetri di altezza del prato. Di solito l’altezza oscilla da 20 a 70 millimetri ma queste misure variano in base al modello. I modelli più sofisticati permettono di scegliere l’altezza mentre quelli basici hanno una o due altezze predefinite.  I pettini servono a dare un taglio più accurato e a tagliare l’erba a ridosso di muri e aiuole con precisione ma sono presenti sui modelli più evoluti.

Potenza

La potenza riguarda le prestazioni, ovvero la capacità di tagliare con precisione anche erbe più difficili da sradicare, specialmente quelle secche. Di solito le caratteristiche di potenza sono indicate in Volt e una buona batteria ricaricabile ha una potenza compresa dai 20 ai 40 volt. Il tosaerba a batteria è uno strumento comodo, che garantisce il massimo della libertà di movimento senza dipendere dalla lunghezza dei cavi. Per questo sarà fondamentale optare per i modelli con batterie al Litio, capaci di offrire ottime prestazioni di autonomia che sono espresse in Ampere.

Struttura

Per occuparci del nostro giardino ci vuole un tosaerba leggero, maneggevole e, soprattutto, di facile riponimento. Questo significa che dovrete valutare la leggerezza alla guida e la composizione di un corpo macchina compatto e facile da riporre in garage o in uno sgabuzzino. Prediligete quelli a ruote gommate e che non superino i dieci chili, soprattutto se il giardino è ampio o se è in discesa.

Rumorosità e materiali

Infine tra le caratteristiche extra per scegliere un buon tosaerba a batteria consigliamo di valutare il livello di rumorosità, espresso in decibel, e i materiali che lo compongono. Quanto al primo valore diciamo che una rumorosità accettabile e non molesta per i vicini si attesta tra gli ottanta ed i novanta decibel. Quanto ai materiali prediligete le plastiche resistenti per il corpo macchina e le lame in acciaio inossidabile che non si deteriorano nel tempo, soprattutto a contatto con acqua e materiali organici.

Il prezzo del tosaerba a batterie

La scelta sul mercato è molto ampia, per cui troverete modelli di buona fattura a partire da circa sessanta euro. Al di sotto di questa cifra potreste incappare in modelli destinati a durare per pochi utilizzi. Il prezzo è una questione molto personale e dipende soprattutto dal tipo di giardino da curare, dagli accessori extra inclusi di cui avete bisogno e dalle funzionalità. Inoltre il prezzo andrebbe sempre valutato in rapporto con la qualità del tosaerba perché non è un valore fine a sé stesso. Ecco quindi una classifica dei modelli di tosaerba a batteria più richiesti che risultano essere anche quelli con il miglior rapporto qualità prezzo, stando alle opinioni di chi li ha già provati.

 

Lascia un commento