Termostato frigorifero: come funziona e come capire se è rotto

termostato frigo

Il termostato del frigo è una componente molto piccola rispetto al corpo macchina ma è al tempo stesso fondamentale per il suo corretto funzionamento. A volte può rompersi e, a seconda del tipo di frigo, può anche capitare di non accorgersene. Se sei qui è perché hai cercato informazioni su come capire se il termostato del frigorifero sia rotto ed eventualmente cosa fare, vero? Eccoti allora una guida semplice che fugherà tutti i tuoi dubbi.

Cos’è il termostato e a cosa serve?

Il termostato dei frigoriferi domestici standard è posizionato in alto all’interno del frigo ed è caratterizzato da una levetta o una rotellina numerata da cui impostiamo la temperatura interna del frigo. Di solito questa deve rientrare tra 1,5 e 3,0 gradi Celsius. La levetta o la rotellina sono numerate da 0 a 5 o 6 e tu puoi spostarle a piacimento per stabilire la temperatura del frigo.

Il termostato per frigorifero è collegato ad un tubo lungo circa mezzo metro in cui scorre il gas che espandendosi attiva un circuito elettrico. Questo invia corrente al compressore e il frigorifero si raffredda. Quindi svolge una funzione meccanica ed elettrica attraverso la corrente, il gas e la tua impostazione manuale.

Come utilizzare correttamente il termostato

Un modo intelligente di utilizzare il termostato ti farà risparmiare corrente oltre a proteggere la tua salute. Prima di addentrarci sul possibile guasto del termostato del frigorifero vediamo tre semplici regole per conservare in modo intelligente gli alimenti e spendere meno.

I batteri si iniziano a formare intorno ai 4 gradi Celsius

Questo significa che quando il frigo è vuoto, anche per più giorni, devi rimuovere gli alimenti deperiti o presto deperibili e alzare a 3,5/4 gradi il termostato. In questo modo rimane fresco ma senza consumare senza motivo.

Quando sei fuori casa per molti giorni

Se parti per le vacanze per più di una settimana, invece, puoi spegnerlo direttamente. Perché tenere acceso un frigorifero vuoto? Se è un frigo combinato con il congelatore puoi alzare la temperatura in modo da ridurre il carico di lavoro.

Frigo troppo carico e temperature elevate

Se il frigo è troppo pieno o fuori è molto caldo il frigo consuma di più, motivo per cui il termostato va sempre impostato su temperature intermedie. Questo eviterà anche fastidiose formazioni di ghiaccio e relativi gocciolamenti che danneggiano il frigorifero.

Come capire se il termostato del frigorifero non funziona?

Queste sono situazioni che potrebbero anche concorrere a danneggiare il termostato del frigorifero, motivo per cui è chiaro che questo elettrodomestico deve essere utilizzato propriamente per evitare danneggiamenti. Difatti il primo segnale del guasto del termostato si manifesta quando il frigo non refrigera o, al contrario, refrigera troppo.

Il frigo sbrina e gocciola

In questo caso pur avendo impostato una temperatura media il frigo non refrigera e, quindi, trovi fastidiosi sgocciolamenti sul fondo che si raccolgono fino a fuoriuscire sul pavimento. Controlla la temperatura che hai impostato, dopo esserti assicurato di aver alleggerito il carico di alimenti e asciugato l’acqua.

Gli alimenti si congelano

Anche questa situazione si verifica nonostante il termostato sia impostato su una temperatura intermedia. Vedrai formarsi spessori di ghiaccio e gli alimenti si congelano molto velocemente, soprattutto quelli appoggiati sulla parete verticale centrale.

Come procedere con il termostato del frigorifero rotto?

Questi sono i segnali che fanno presagire un guasto e che fanno presagire al tecnico due possibili condizioni, specialmente se il frigo non stacca mai. Questo accade perché il gas refrigerante è insufficiente, motivo per cui le temperature sono sballate. Oppure il termostato non stacca l’alimentazione del compressore e, quindi, si forma del ghiaccio.

Se hai notato questi problemi individua il modello ed il marchio del frigorifero e contatta l’assistenza oppure il tuo tecnico di fiducia. Sostituire il termostato da soli è possibile ma non è certamente un’operazione semplice. Devi infatti trovare il termostato compatibile, rimuovere quello guasto saper leggere e programmare schemi tecnici piuttosto complessi.

Per evitare guasti

Non sovraccaricare mai il frigo e regola la temperatura in base a quella esterna o al carico da riporre all’interno. Mantienilo pulito e non addossare alimenti sul termostato o sul condotto posizionato in basso. Non lasciare residui ghiacciati o umidi sul fondo del frigo e posizionalo in modo che la parte posteriore sia in un luogo fresco, al riparo da fonti di calore o con pareti troppo a ridosso che non lasciano respirare il motore.

 

Lascia un commento