Come riscaldare una casa con soffitto alto

Si sa che le case antiche hanno molto fascino: spazi ampi, finestre grandi, pavimenti in graniglia. Queste case però possono avere anche molti punti critici, come quello dei soffitti alti. Uno dei più comuni crucci durante la ristrutturazione di una casa datata è proprio quello dell’altezza dei soffitti.

Il fascino dato dai volumi grandi pone infatti la difficoltà di come riscaldare questi ambienti. Ecco alcuni suggerimenti e consigli pratici per mantenere meravigliosi soffitti alti, senza rinunciare al piacere di una casa calda.

Evitare la dispersione di calore

Sia che stiate ristrutturando, sia che stiate costruendo una casa da zero, una regola fondamentale da seguire è quella di isolare termicamente la casa.

Investire nell’isolamento termico può sembrare una spesa inutile, ma nel lungo corso vi farà invece risparmiare un sacco di soldi per il riscaldamento.

Si può ricorre a cappotti isolanti esterni o interni, a seconda della vostra soluzione abitativa. Inoltre oggi sono disponibili moltissimi materiali innovativi, ecologici e naturali da impiegare nella coibentazione termica e acustica della casa.

Riscaldare casa con soffitti alti: possibili soluzioni

E’ un pensiero comune e molto radicato in noi che il calore tenda a muoversi verso l’alto. In base a ciò, il connubio tra soffitti alti e stanze calde sembra impossibile. In realtà, non è il calore ad andare verso l’alto, ma l’aria calda.

Oggi quindi esistono molte soluzione per riscaldare ambienti grandi e dai soffitti alti senza dover rinunciare al dolce tepore della casa. Eccone alcune:

  • Riscaldamento ad irraggiamento: è un sistema molto recente che utilizza dei raggi infrarossi. Può essere installato direttamente sul soffitto, ma anche su travi o pareti. Questi apparecchi creano un cono di raggi che va a riscaldare una zona più o meno estesa in basso. Si sfrutta lo stesso principio dei raggi del sole: la conduzione di energia termica a distanza che va a riscaldare ambienti più o meno grandi. Se la stanza è molto estesa di possono installare più dispositivi: il calore rimarrà in basso e vi regalerà una stanza calda e accogliente.
  • Lampade alogene ad infrarossi: sfruttano lo stesso principio del riscaldamento ad irraggiamento. Possono essere posizionate ad una determinata altezza nel muro, studiate anche come fattore decorativo: queste lampade emettono infrarossi che dall’alto creano una sorta di cappa di calore adatta a riscaldare l’ambiente.

Impianto di riscaldamento locali alti

Oltre a questi sistemi innovativi, molto utilizzati e funzionali per scaldare ambienti con soffitti alti, è consigliabile adattare degli accorgimenti sia strutturali che di abitudini per evitare la dispersione del calore.

In particolare:

  • installazione di finestre isolanti: quella delle finestre è la zona più fredda di una stanza. Installare finestre isolanti aiuta a ridurre in modo considerevole la dispersione del calore, trattenendo il caldo all’interno dell’abitazione;
  • installazione di riscaldamento a pavimento: singolarmente o in associazione con dei sistemi irradianti. Il calore che proviene dal basso riscalda i piedi e le gambe, fondamentali nella percezione del tepore. L’aria calda viene rilasciata dal basso verso l’alto e vi donerà una sensazione di calore omogeneo in tutta la stanza;
  • utilizzo di tappeti e paraspifferi nella stanza: i tappeti creano uno strato morbido e caldo sul pavimento e i paraspifferi eviteranno la dispersione di calore sotto porte e finestre;
  • quando possibile, optare per un pavimento in legno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome