Serra da terrazzo – Guida Acquisto

serra da balcone

Serre da Balcone

Tutti conosciamo le serre da balcone, sono leggere, semplici da montare e smontare, prendono poco posto una volta finito il proprio lavoro e proteggono egregiamente le piante del nostro terrazzo da gelo e intemperie. Ma come scegliere una serra da balcone? Che caratteristiche deve avere quanto costa e dove si compra: ecco tutte le informazioni che cerchi nelle prossime righe di questo articolo.

Serra per Piante – Caratteristiche

Esistono decine e decine di modelli di serre da terrazzo per le piante, tutte con una cosa in comune: vanno appoggiate, meglio se ancorate, alla parete per donare il massimo della stabilità. Ovviamente si differenziano per i materiali utilizzati, le dimensioni e la presenza o meno di ripiani, ma la maggior parte sono progettate in maniera tale da consentire una facile manutenzione delle piante contenute all’interno, seppur con qualche differenza.

La principale caratteristica che deve avere una serra da balcone è certamente al leggerezza, ma allo stesso tempo è bene che ci si trovi di fronte a una struttura robusta ed efficiente che resista a vento e intemperie. Altrettanto importante è la compattezza, indispensabile per poter essere utilizzata in uno spazio ridotto come quello del terrazzo.

Mini serra da balcone – Materiali

Struttura e copertura sono costruiti con materiali diversi a seconda del modello e del prezzo. Tra le strutture, possiamo incontrare:

  • legno: bello da vedere e resistente, richiede manutenzione annuale, magari per mezzo di un impregnante che ne mantenga stabile la struttura.
  • Acciaio: garanzia di resistenza, è un materiale molto funzionale, ma in alcuni casi può rivelarsi pesante.
  • Alluminio: adatto ai piccoli spazi, è leggero e funzionale.
  • Ferro zincato: economico e adatto a chi ha intenzione di creare una mini serra fai da te.

Per quanto riguarda le coperture, solitamente ci troviamo di fronte a plastica o PVC, ma non è raro trovare mini serre da balcone con policarbonato o vetro. Quali sono le differenze?

Copertura in plastica: che si tratti di lastre rigide o di teli, la plastica garantisce resistenza nel tempo e no disperde il calore. Grazie a cerniere o giunti, a seconda del modello, le coperture in plastica si possono aprire o rimuovere facilmente per garantire la massima ossigenazione delle piante all’interno.

Coperture in policarbonato: materiale leggero e infrangibile, fa passare la luce e mantiene il calore.

Coperture in vetro: le più belle in assoluto, le serre in vetro sono uno spettacolo dell’ingegneria, ma hanno un costo elevato e spesso è necessario farsele fare su misura.

In linea generale ricordiamo che la serra da terrazzo deve essere pratica e funzionale, comoda da montare e smontare e, come abbiamo già sottolineato, deve essere appoggiata a una parete sia per renderla più stabile che per fare in modo che il calore si disperda meno. Esistono modelli con rotelle facili da spostare anche a pieno carico, utili in caso in cui si desideri esporre al sole le piante spostandole in posizione favorevole, senza bisogno di toglierle dalla serra.

Dobbiamo anche tenere di conto della copertura: è bene che sia apribile e lavabile facilmente e che abbia delle prese d’aria comode, per evitare che si formi condensa e si sviluppino funghi nelle piante.

Serre da terrazzo – Consigli d’utilizzo

Ecco alcuni consigli utili per gestire al meglio la serra da terrazzo:

  • Arieggiare spesso la serra, per, come abbiamo detto poche righe fa, evitare la formazione di condensa e muffe.
  • Attenzione alle foglie: non devono toccare le pareti della serra per evitare che siano a contatto con troppo freddo.
  • Non riempire troppo: non inserire troppe piante nella serra altrimenti si rischia di avere troppa umidità.

Piccola serra da balcone – Le più vendute

Piccole serre da terrazzo – apertura rapida

Ecco delle serre da terrazzo, molto piccole, ma altrettanto semplici da maneggiare: funzionano esattamente come le famose tende a apertura rapidissima, sono pop up, cioè è sufficiente aprire il gancino che la tiene chiusa per ottenere un montaggio rapido e efficace.

Serretta riscaldata

Esistono anche delle serre riscaldate da balcone, molto comode da usare e dal costo contenuto. Sono utili per essere usate come semenzaio, ma anche per tenere a dimora i cactus o altre piante che in zone particolari, potrebbero soffrire troppo il freddo anche all’interno della serra. In gergo vengono comunemente chiamate grow box.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome