Pergole bioclimatiche: cosa sono e come funzionano?

pergola bioclimatica

Le pergole bioclimatiche sono una grande innovazione nel campo delle coperture per esterni. In questo articolo vi spiegheremo come funzionano e quali sono i vantaggi che comportano. Già saprete che per uno spazio esterno scegliere il miglior sistema di copertura significa arredare con gusto e creare il maggior confort possibile. Per questo le pergole bioclimatiche si rivelano la scelta più adatta a vivere l’outdoor con la massima comodità e le migliori condizioni climatiche.

Le pergole bioclimatiche sono un’evoluzione dei pergolati

Le pergole bioclimatiche sono un’evoluzione dei pergolati, un sistema di copertura che tutti conosciamo. Si tratta di un sistema antico che viene usato storicamente per creare ombra e privacy su spazi aperti, patii e giardini proteggendoli dai raggi solari. I primi pergolati erano strutture in legno su cui si facevano crescere rigogliose le piante rampicanti come edera o vite. I fogliami, infatti, vanno a creare una piacevolissima ombreggiatura rinfrescante. Oggi questi sistemi si sono evoluti con moderne tecnologie che permettono di proteggere gli spazi esterni da sole, vento e pioggia come, per l’appunto, le pergole bioclimatiche.

Eleganti, innovative e moderne

Nello specifico le pergole bioclimatiche sono il mix tra un sistema architettonico all’avanguardia, moderno ed evoluto, ed i vecchi pergolati. Quindi questo significa che anziché comporsi di pergole fisse, si struttura con lamelle in alluminio orientabili con un sistema manuale oppure telecomandato. Le pergole bioclimatiche sono quindi semi-rotanti e questo significa che possono essere direzionate in qualsiasi momento a seconda delle condizioni climatiche esterne. Con le pergole bioclimatiche potrete scegliere come e quanto proteggervi dalle condizioni metereologiche esterne, scegliendo tra modalità sole, vento o pioggia. Quando piove, per esempio, le pergole bioclimatiche si chiudono completamente con un incastro perfetto e creano una pendenza che consente all’acqua piovana di fluire.

Vantaggi delle pergole bioclimatiche

Il più grande vantaggio delle pergole bioclimatiche consiste nel fatto che possono assumere differenti dimensioni e quindi rivestire una struttura preesistente, integrandosi perfettamente con qualsiasi tipologia di copertura per esterni. I modelli più interessanti, infine, permettono anche di installare delle tende sui lati che, con un comando manuale o elettronico, possono chiudersi o aprirsi mantenendo la temperatura all’interno costante e proteggendo la copertura da vento o pioggia.

Tra i vantaggi delle pergole bioclimatiche vi è anche quello per cui non richiedono permessi speciali o autorizzazioni comunali.  Queste strutture, infatti, sono considerate rimovibili e, quindi, non vanno a modificare la fisionomia di uno stabile. Potete approfondire l’argomento nel nostro articolo dedicato alle differenze tra pergole, tettoie e gazebo.

Quanto costa un sistema a pergola bioclimatica?

Il prezzo delle pergole bioclimatiche è piuttosto variabile e dipende principalmente dal tipo di struttura su cui si vanno a montare. Per esempio il costo può variare da una copertura autoportante rispetto ad una addossata alla parete della vostra casa. Inoltre il prezzo varia rispetto ai materiali impiegati e all’estensione della copertura. In generale il prezzo oscilla dai 500,00€ ai 6000,00€. La spesa può essere detratta nel rispetto degli incentivi statali sui lavori di riqualificazione.

Le pergole bioclimatiche sono anche un’ottima soluzione per risparmiare energia. Difatti la struttura protegge la parete su cui è montata dai raggi solari e favorisce un clima piacevolmente rinfrescato all’interno dell’abitazione. Questo ovviamente va ad influire sui costi di condizionatore e climatizzatore, riducendo l’impatto sull’ambiente e sulla bolletta della fornitura elettrica.

Pergole bioclimatiche: modelli e prezzi

Lascia un commento