Freezer a pozzo – come sceglierli e risparmiare sulla bolletta elettrica

Congelatore a pozzetto

Una delle comodità offerte dalla tecnologia moderna è senza dubbio la possibilità di conservare gli alimenti al fresco per diverso tempo, senza rinunciare alla qualità. È importante però utilizzare i congelatori in maniera corretta, evitando poi di ritrovarsi grosse e spiacevoli sorprese in bolletta. Seguendo dei semplici accorgimenti, sarà possibile utilizzare con tranquillità questo elettrodomestico e al tempo stesso ridurre il costo della bolletta elettrica.

Congelatori a pozzetto – In fase di acquisto

In commercio si trovano dei congelatori verticali, a pozzetto o combinati con la funzione frigo. È importante scegliere ciò che sia adegua maggiormente alle nostre esigenze. Ad esempio i congelatori a pozzetto consentono di conservare grandi  quantità di alimenti, mentre quelli verticali risultano più pratici.

È consigliabile preferire i congelatori dotati di funzione no frost. In questo caso infatti un sistema di raffreddamento consente al freddo di distribuirsi in maniera uniforme, evitando la formazione della fastidiosa brina o strati di ghiaccio sulle pareti e le diverse superfici.

Un elemento importante è dato anche la classe energetica: prediligere i congelatori di classe A, soprattutto quelle di recente introduzione, quindi A+, A++ e A+++ e B che garantiscono un maggiore risparmio energetico.

Frezer – In fase di utilizzo

Una volta acquistato, è importante ricordarsi che il congelatore non va sistemato accanto a fonti di calore in modo da non comprometterne la funzionalità. L’ideale sarebbe collocarli nella stanza più fresca della casa, come una cantina o un garage. È fondamentale lasciare anche almeno 10 centimetri dalle pareti circostanti, per garantire una buona aerazione.

Non abbassate troppo la temperatura del vostro congelatore: per un uso ottimale dell’elettrodomestico, il termostato va posizionato tra i -18 e i -15 °C. Questo garantirà di conservare gli alimenti in maniera perfetta e al tempo stesso di contenere i consumi che confluiranno poi in bolletta.

Ricordatevi di curare la pulizia interna ed esterna del congelatore. Sarebbe opportuno effettuare di frequente una pulizia generale o in alternativa almeno una volta l’anno. In particolare all’esterno occorre prestare attenzione al condensatore che disperde il calore prodotto durante il funzionamento. Altra nota fondamentale è senza dubbio l’igiene.

Per gli apparecchi di non ultima generazione, non dotati della tecnologia no frost, è fondamentale procedere alla sbrinatura con una certa regolarità. Gli strati di ghiaccio compromettono le funzioni del congelatore, e costituiscono degli isolanti termici impedendo una regolare circolazione del freddo. Non utilizzate degli oggetti appuntiti che rischierebbero di rovinare le superficie dell’elettrodomestico. Altrettanto importante la cura delle guarnizioni, per mantenere una regolare chiusura ermetica e preservare il congelatore da calore di fonti esterne.

Un congelatore pulito garantisce quindi migliori prestazioni assicurando un risparmio dal punto di vista economico, ma anche energetico.

Frezeer – Prezzi

B073S2NJZF

B06X9VB7R1

B01MED7LYL

B07CNH6ZS5

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome