La stagione estiva sembra ormai ben avviata. E mentre i più fortunati hanno la possibilità di trascorrere qualche giorno lontano dal caldo e dal traffico cittadino, magari al mare o in montagna, chi sta ancora in città cerca in tutti i modi un po’ di refrigerio. II mezzo più utilizzato per rinfrescare casa e ufficio è senza dubbio il condizionatore, ma sul mercato esistono delle alternative davvero valide. Per assicurarvi un po’ di fresco avete mai pensato all’uso dei semplici ventilatori?

Con i ventilatori infatti, è possibile avere un immediato sollievo. Il loro utilizzo consente di avere dei notevoli vantaggi a livello economico, ma allo stesso tempo anche dal punto di vista dell’ambiente e della salute.

Per quanto riguarda prezzo e consumi, se un condizionatore di media grandezza consuma circa 600 watt all’ora, il ventilatore invece ne consuma mediamente circa 50 watt, con una spesa media di pochi centesimi ogni ora. Un notevole abbattimento dei consumi quindi, che si riflette in concreto sulla bolletta elettrica, assicurando allo stesso tempo un notevole risparmio energetico.

La funzione del ventilatore è quella di muovere l’aria senza raffreddarla. Minori sono quindi anche i rischi per la salute. Meglio sempre evitare che flusso e brezza siano indirizzati direttamente verso il nostro corpo. Grandi vantaggi anche per l’ambiente poi, a differenza del condizionatore infatti, i ventilatori non scaricano sostanze nocive nell’aria, e risultano quindi più ecologici.

Di facile manutenzione e fondamentalmente non rumorosi, in commercio ne esistono diverse tipologie. Prima dell’acquisto è bene tener conto di quali siano le esigenze reali di ogni famiglia, in rapporto anche a dove poi i ventilatori saranno sistemati all’interno della casa. Tra i più comuni ci sono:

1. Ventilatore portatile o da appoggio, di piccole dimensioni, come ad esempio i ventilatori da tavolo particolarmente adatti a essere trasportati

2. Ventilatori da terra, come quelli a colonna o a piantana, molto pratici in quanto non necessitano di installazione

3. Ventilatore da soffitto, hanno il vantaggio di muovere una grande massa d’aria e la distribuiscono in modo uniforme. Sono dotati di lunghe pale e spesso sono usati in abbinamento con i lampadari. Risultano poi molto più silenziosi degli altri ventilatori da appoggio o da terra.

Inoltre i diversi modelli sono tutti dotati di una griglia di protezione, a esclusione solo del modello che va installato nel soffitto. La presenza della griglia funge da sicurezza, evitando che le dita possano entrare in contatto diretto con le pale, e ciò potrebbe risultare pericoloso soprattutto in presenza di bambini.

Per maggiori informazioni sul risparmio energetico all’interno della vostra casa, non esitate a scaricare o richiedere la nostra guida Consigli utili per risparmiare energia in casa tramite l’apposito modulo.

Photo Credit: ©Ventilatore – Mh-china.com

Post By Angela (112 Posts)

Aspirante giornalista, scrive per passione praticamente da sempre. Sensibile alla tutela del consumatore, per eTerra si occupa di Risparmio Energetico

Connect

Aspetta! Ti potrebbe anche interessare: