L’acqua scarseggia anche in Europa, non solo nel sud del Mondo. Non siamo certamente e fortunatamente ai loro livelli, ma qualche paese europeo lotta già con gravi problemi legati alla siccità. La Germania si sta già attrezzando per risolverli.

Oltre 500.000 impianti di stoccaggio, come quelli di cui abbiamo parlato nel nostro post dedicato al riciclo delle acque piovane, sono già stati installati in gran parte della Nazione e ogni anno a questi se ne sommano circa 50.000. La Germania si conferma così la più innovativa per risolvere le questioni ambientali.

Gli impianti di recupero permettono all’acqua piovana di essere utilizzata per innaffiare, piuttosto che per lo scarico del wc o per l’approvvigionamento degli elettrodomestici. Ma non solo. La Germania promuove anche il recupero delle acque grigie, cioè quelle degli scarichi della doccia o del lavandino, oppure degli elettrodomestici. Queste acque vengono separate dalle acque del wc, attraverso un opportuno impianto, e, successivamente, purificate per essere utilizzate per innaffiare.

In un edificio in particolare la Nazione ha riversato tutto il suo impegno. Si tratta del complesso Daimler-Chrysler in Potsdamer Platz, a Berlino, composto da 19 palazzi per un totale di 48.000 mq di superficie che raccolgono 23.000 mc di acqua. Una vera e propria realtà che dimostra che il buon senso può far risparmiare e inquinare meno.

Ma è in realtà da oltreoceano che si hanno le testimonianze più importanti. In Oregon è stato messo in opera un sistema naturale di filtraggio delle acque piovane sfruttando la pendenza della cittadina. Si risparmiano così oltre 140 milioni di litri di acqua ogni anno e si riducono i rischi di alluvione.

Purtroppo la situazione europea non è buonissima, come abbiamo già sottolineato infatti, sono molte le nazioni che rischiano la siccità. Esclusivamente l’1% dell’acqua sul nostro pianeta è acqua dolce e in Europa il 20% delle acque superficiali è a rischio inquinamento. Non sono esattamente dati confortanti, vero?

E noi? Noi comuni mortali, cosa possiamo fare per migliorare la situazione? Ad esempio possiamo utilizzare rompigetto per i rubinetti, o ancora creare piccoli o grandi impianti per il recupero delle acqua, ma possiamo anche risparmiare sul consumo domestico, seguendo solo qualche piccolo accorgimento. Per saperne di più scaricate gratuitamente la nostra guida su come risparmiare in casa.

Post By Francesca Oliva (91 Posts)

Web Writer Freelance che si sveglia al mattino con un solo pensiero: scrivere. Tra le tante collaborazioni, per eTerra si occupa di Ecologia e Risparmio energetico, due delle sue grandi passioni.

Website: →

Connect

Aspetta! Ti potrebbe anche interessare: