Abbiamo già avuto l’occasione di analizzare insieme la tematica del riscaldamento domestico. Un argomento inesauribile, che offre molteplici spunti e punti di vista su cui riflettere. Il mercato attuale offre valide alternative al tradizionale camino, introducendo soluzioni sempre più innovative. Negli ultimi anni stanno avendo sempre più successo ad esempio i diversi tipi di stufa, e di recente anche la termostufa.

Le caratteristiche esterne di una termostufa sembrano indicare che tale tipo di apparecchio non abbia niente a che invidiare alla stufa intesa in senso tradizionale. In realtà si potrebbe definire la termostufa come una sorta di sua evoluzione, un ottimo modo di riscaldare casa che tanto ha in comune con le stufe, ma anche con la classica caldaia. Il ricorso a questo tipo di prodotti è anche un ottimo modo per ammortizzare i costi necessari per riscaldare casa.

Anche per i più scettici e amanti del camino, la termostufa potrà essere un buon affare. Ciascuna di queste è dotata di un ampio focolare sigillato da un grande vetro. Un apparecchio che è in grado non solo di riscaldare i diversi ambienti della casa, con i più diversi tipi di combustibile quali legna o pellet, ma anche di produrre acqua sanitaria necessaria per l’igiene personale della famiglia.

La termostufa può essere anche collegata in maniera diretta con i termosifoni o ventilconvettori, così da riscaldare ogni angolo delle nostre abitazioni. L’installazione delle termostufe non comporta la destinazione d’uso di un apposito locale della casa, ma può essere collocata in qualsiasi ambiente, di solito ciò avviene in quello più vissuto dai componenti della famiglia, come ad esempio un soggiorno.

Prima di procedere all’acquisto è sempre opportuno procedere prima a un’attenta analisi delle soluzioni presenti sul mercato. Questo consentirà di compire una spesa consapevole e soprattutto che si adatta alle esigenze di ciascuno. L’installazione dovrà poi essere affidata a personale esperto, il quale vi saprà indicare anche gli accorgimenti da adottare per assicurare lo scarico e l’evacuazione dei fumi. Tenete conto anche del fatto che la termostufa è dotata sempre di una canna fumaria.

Alcuni modelli di termostufa poi sono anche dotati di forno. In questo caso il calore prodotto dalla combustione non solo riscalderà la casa e l’acqua, ma cuocere anche il cibo.  Durante il periodo estivo in cui viene meno l’esigenza di ripararsi dal freddo, si potrà comunque utilizzare la termostufa per la produzione dell’acqua sanitaria.

Photo Credit © termostufa – riscaldamentoalegna.it

Post By Angela (111 Posts)

Aspirante giornalista, scrive per passione praticamente da sempre. Sensibile alla tutela del consumatore, per eTerra si occupa di Risparmio Energetico

Connect

Aspetta! Ti potrebbe anche interessare: