Mai come in questo periodo dell’anno torna attuale la necessità di riscaldare gli ambienti domestici, per garantire a tutta la famiglia un ambiente al riparo dalle basse temperature e spesso anche da pioggia e neve. Abbiamo visto più volte quanto di norma, la scelta per il riscaldamento di casa ricada di frequente sul tradizionale camino o sul riscaldamento autonomo o centralizzato che termina con i radiatori o termosifoni. Tuttavia la modernità ha fatto si che sul mercato arrivassero delle soluzioni nuove e anche innovative. È il caso ad esempio del camino a gas, un buon compromesso tra l’esigenza di riscaldare casa e l’arredamento moderno.

Il camino a gas infatti, si adatta alle diverse tipologie di ambienti, anche quelli più ampi o dotati di un design moderno. Costituisce una valida alternativa al camino intenso in senso tradizionale, che non può essere installato spesso negli appartamenti di un classico condominio di città.

Di norma il camino gas, è alimentato da legna mineralizzata o in alternativa direttamente dal gas. Al proprio interno sono presenti un catalizzatore del gas e alcuni ugelli che danno vita alla fiamma.

In commercio esistono due tipi di modelli come per i camini tradizionali:

– il caminetto a gas con focolare aperto

– il caminetto a gas a focolare chiuso

Si distinguono poi in base alla modalità con cui prelevano l’aria utile per la combustione. In alcuni casi infatti l’aria necessaria per la combustione viene prelevata dall’ambiente domestico, in altri invece direttamente dall’esterno ove il sistema espelle anche i fumi di scarico. Il camino a gas possiede spesso una canna fumaria di ridotte dimensioni rispetto a quella di un tradizionale camino a legna.

Questa tipologia di camino fa ricorso al gas metano anche conosciuto come gas di città. La fiamma non sarà di colore blu come quella di norma sprigionata dal metano, ma avrà un colore rosso.  Al camino a gas si può fare ricorso anche per la produzione di acqua sanitaria. In questo caso si potrà quindi sfruttare per avere acqua calda utile per l’igiene personale di tutta la famiglia.

Prima di procedere all’acquisto e all’installazione di un camino a gas è consigliabile documentarsi con attenzione su tutti i modelli e le proposte presenti in commercio, e magari consultare fin da subito un esperto in materia che vi saprà indicare la soluzione migliore per la vostra casa.

È bene affidarsi a personale specializzato anche per l’installazione e la manutenzione del camino. Ogni camino a gas è dotato di una tecnologia avanzata volta a preservare ambienti e persone da eventuali pericoli. Dei sistemi di controllo infatti installati rilevano infatti eventuali perdite di gas e bloccano in automatico il funzionamento.

Photo Credit: © camino a gas – regnodelfuoco.it

Post By Angela (111 Posts)

Aspirante giornalista, scrive per passione praticamente da sempre. Sensibile alla tutela del consumatore, per eTerra si occupa di Risparmio Energetico

Connect

Aspetta! Ti potrebbe anche interessare: