Il riscaldamento della casa si qualifica come una delle maggiori spese che ogni anno gravano su ciascuno di noi. Assieme infatti alla corrente elettrica, il riscaldamento comporta l’investimento di ingenti risorse economiche e far quadrare il bilancio familiare, soprattutto in questi tempi di forte crisi economica, non è certo facile. Per fortuna al giorno d’oggi il mercato offre tutta una serie di soluzioni alternative ed ecologiche: è sufficiente da parte nostra un po’ di applicazione e anche buon senso per usufruire del riscaldamento senza spendere un patrimonio.

Per chi riscalda l’ambiente domestico con i termosifoni, un aiuto concreto è dato senza dubbio dai pannelli termoriflettenti.

I pannelli termoriflettenti costituiscono un elemento fondamentale e utile al fine di ridurre le dispersioni di calore che si verificano durante l’uso di queste apparecchiature. Quando sono accesi infatti, i termosifoni sprigionano una grande quantità di calore che si espande non solo dalla parte anteriore verso l’ambiente domestico, ma anche in quella posteriore a causa della prossimità alle pareti. I pannelli termoriflettenti possono quindi essere collocati proprio dietro ciascun termosifone e adagiati lungo la parete. Con l’ausilio di questi elementi sarà quindi possibile riscaldare casa in meno tempo, proprio perché si elimina qualsiasi tipo di dispersione del calore prodotto. Inoltre l’aria calda rimarrà presente più a lungo all’interno di ciascuna ambiente anche dopo lo spegnimento dell’impianto di riscaldamento.

Un escamotage questo, che consente di recuperare parte del calore che andrebbe perso e destinarlo invece al riscaldamento della casa. In termini percentuali la cifra si aggirerebbe intorno a circa il 10%.

In commercio, presso i negozi di casalinghi o punti vendita specializzati, è possibile trovare i pannelli su misura, oppure in rotoli. In questo caso sarete voi a dover ricavare i singoli pannelli, proporzionando forma e dimensioni in relazione al termosifone. La semplicità d’installazione ne permette la collocazione da parte anche dei non addetti ai lavori. Si tratta quindi di un’operazione piuttosto facile: non sarà neanche necessario smontare ogni singolo radiatore.

I pannelli termoriflettenti da composti di uno strato in polietilene espanso, che raccoglie il calore senza subire danni e lo ridistribuisce. Oltre a questo strato è presente anche un semplice foglio di alluminio. Per procedere all’installazione può essere impiegata della semplice colla liquida ad acqua per quanto riguarda l’incollaggio, oppure dei semplici chiodini.

Si tratta quindi di strumenti molto utili al fine di garantire al meglio il risparmio energetico all’interno delle mura domestiche.

Photo Credit © pannelli termoriflettenti – annunci.ebay.it

Post By Angela (111 Posts)

Aspirante giornalista, scrive per passione praticamente da sempre. Sensibile alla tutela del consumatore, per eTerra si occupa di Risparmio Energetico

Connect

Aspetta! Ti potrebbe anche interessare: