Complice forse anche la profonda crisi economica degli ultimi tempi, gli italiani si stanno mostrando sempre più sensibili al risparmio energetico. Tanti sono gli accorgimenti da mettere in pratica ogni giorno tra le mura domestiche, al fine di preservare importanti risorse e ridurre il nostro impatto sull’ambiente. Sono di grande rilevanza e pregio quindi, le diverse iniziative promosse al fine per indurre anche i più scettici ad abbandonare cattive abitudini e sprechi.

È partito ormai da qualche giorno il conto alla rovescia per la nuova edizione di M’Illumino di Meno, la più grande festa del risparmio energetico. L’iniziativa è ormai giunta alla sua nona celebrazione, era infatti il 2005 quando dai microfoni della trasmissione di Radio2 “Caterpillar” veniva lanciata per la prima edizione. Una grande campagna di promozione del risparmio energetico che in poco tempo è riuscita a conquistare diversi comuni italiani. Lo scopo è quello di spegnere in modo simbolico tutta l’Italia e sensibilizzare un maggior numero di persone e da qui indurli a risparmiare energia.

L’appuntamento è fissato per il prossimo 15 febbraio: dai microfoni dell’emittente durante le trasmissioni Caterpillar e CaterpillarAM si cercherà di diffondere le buone pratiche da adottare nella vita di tutti i giorni. Il tutto culminerà con il consueto e atteso spegnimento simbolico alle ore 18 di monumenti, piazze, vetrine, uffici, aule e private abitazioni. Lo slogan per questo 2013 è “Io voto M’Illumino di Meno”, uno scherzoso e divertente richiamo alle ormai imminenti elezioni politiche.

Intanto, se ancora non avete avuto occasione di osservare e mettere in pratica tanti buoni propositi, ecco il decalogo consigliato da M’Illumino di Meno.

1. spegnere le luci quando non servono

2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici

3. sbrinare frequentemente il frigorifero, tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria

4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola

5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre

6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria

7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne

8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni

9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni

10. utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.

Un evento lodevole e di grande valore. Non resta che mettere in pratica i consigli, sia nella giornata del 15 febbraio, ma soprattutto in futuro!

Photo Credit © logo – caterpillar.blog.rai.it

Post By Angela (111 Posts)

Aspirante giornalista, scrive per passione praticamente da sempre. Sensibile alla tutela del consumatore, per eTerra si occupa di Risparmio Energetico

Connect

Aspetta! Ti potrebbe anche interessare: