Isolamento termico: vetri basso emissivi, vetri solari e selettivi

Abbiamo già parlato di vetri basso emissivi, ricordate? Si tratta di vetri che hanno subito un particolare trattamento che li rende perfetti per l’isolamento termico e permette di abbassare i costi del riscaldamento, innalzando il risparmio energetico.

isolamento termico Isolamento termico: vetri basso emissivi, vetri solari e selettivi

Non esistono esclusivamente questo tipo di vetri, ma anche i vetri solari e i vetri selettivi. La cosa che li accomuna è semplicemente il loro scopo: migliorare il risparmio energetico dell’abitazione. Ma quale scegliere tra i vari modelli? Meglio fare un passo indietro.

Gli scambi termici totali che si verificano attraverso una parete vengono espressi scientificamente con il valore della Trasmittanza Termica, U. il suo valore rappresenta il flusso di calore che attraversa 1 mq di parete, moltiplicato per la differenza di calore di 1°C tra le due parti delle pareti, in una determinata unità di tempo (solitamente in termini di ore). Più basso è il valore della Trasmittanza Termica, minori sono le dispersioni termiche.

Un vetro tradizionale, dello spessore di 5mm ha un valore di Trasmittanza Termica di 5.8 W/mq K , un vetro basso emissivo arriva a 1 W/ma K. Per farvi capire meglio: avvicinandosi in inverno ad un vetro tradizionale si ha la sensazione di freddo e si nota condensa sulla superficie. Avvicinandosi a un vetro basso emissivo non si sente questa differenza e la condensa scompare.

Ora qual è il discorso: quando parliamo di vetro dobbiamo tener conto anche di un altro fattore, per essere certi di fare  un buon bilancio energetico, cioè del fattore G, il fattore solare. I vetri infatti sono sensibili all’irraggiamento solare e quindi va considerata la percentuale di energia che attraversa il vetro in rapporto all’energia solare che incide. I vetri basso emissivi hanno un alto fattore solare, intorno al 70%. Questo li rende perfetti per la stagione invernale, ma molto meno per quella estiva, soprattutto in zone molto calde.

Proprio per ovviare a questo problema sono nati i vetri a controllo solare, cioè vetri che hanno un lato trattato con un particolare deposito di metallo, in maniera da far passare la luce all’interno, ma da riflettere parte del calore esternamente. Anche questi vetri sono ecologici come i basso emissivi perché permettono di abbassare radicalmente il costo del condizionamento e quindi diminuire di conseguenza l’emissione di CO2.

Questo beneficio, proprio come succede nei basso emissivi, è un’arma a doppio taglio. In estate se ne traggono tutti i benefici perché la casa sarà più fresca. Ma sarà più fresca anche in inverno, quando purtroppo sarà necessario aumentare il funzionamento del riscaldamento.

Qual è allora il nostro problema a questo punto? Scegliere tra i due modelli. Come possiamo decidere se per la nostra casa è meglio un vetro basso emissivo o un vetro solare? Secondo alcuni studi eseguiti dalla Enea, in zone climatiche come quelle di Palermo la spesa di un vetro particolare è quasi superflua. Un normale vetro camera fa tranquillamente il suo lavoro. Il discorso cambia quando arriviamo al nord, in zone climatiche come Milano, che hanno inverni freddi e estati molto calde. Come muoversi?

La tecnologia è andata avanti ed ha cercato di eliminare anche questo inconveniente e sono nati i vetri selettivi. Si tratta di vetri particolari capaci di trattenere il calore dalla parte interna e di rifletterlo da quella esterna. Sono vetri decisamente costosi, il cui impiego è giustificato quando ci sono condizioni particolari di ambientazione o clima.

In alternativa si possono installare vetri basso emissivi e proteggere la luce del sole in estate con veneziane o stoini esterni.

Photo Credit: © Windows– Photl.com

Aspetta! Ti potrebbe anche interessare:

Web Writer Freelance che si sveglia al mattino con un solo pensiero: scrivere. Tra le tante collaborazioni, per eTerra si occupa di Ecologia e Risparmio energetico, due delle sue grandi passioni.


Richiedi Preventivo

Cognome e Nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Seleziona una regione:

Seleziona una provincia:

Seleziona un comune:

Seleziona la tipologia di attività

Descrivi la tua richiesta di preventivo