Finalmente la popolazione sembra aver preso consapevolezza della necessità sempre più impellente per l’ambiente, di costruire in maniera consapevole, riuscendo sia a inquinare il meno possibile, che ad ottenere un buon equilibrio nel risparmio energetico globale nella manutenzione dell’edificio.

Probabilmente complice la crisi economica, sempre più costruttori edili stanno cercando il modo per dare risposta a queste particolari esigenze facendo nascere l’edilizia ecologica, le cui fondamenta si ritrovano tutte in un unico scopo: costruire in maniera consapevole.

Non vi aspettate materiali innovativi e di ultima generazione. L’edilizia ecologica sfrutta le idee architettoniche più vecchie del mondo, quelle che vogliono le abitazioni costruite in legno. Ebbene sì, l’edilizia consapevole costruisce case in legno, con struttura portante in questo nobile materiale.

Ma quali sono i vantaggi di una casa di legno?

Ampiezza dei locali: le case in legno ci consentono il massimo risparmio energetico se costruite in maniera compatta. Infatti, minore è il rapporto tra superficie e volume, maggiore è l’efficienza energetica dell’edificio. Il legno è uno dei materiali che meglio si presta alla costruzione di case compatte, perché la struttura portante riesce ad equilibrare e sorreggere tutto il peso senza alcun bisogno di colonne interne. Di conseguenza i locali sono molto più ampi, primo grande vantaggio delle abitazioni in legno.

Sicurezza: le case in legno hanno un altissimo livello di anti sismicità. Inoltre la sicurezza è migliore anche nel cantiere, perché costruire in maniera biologica è oggettivamente meno pericoloso

Personalizzazione: il legno permette di essere molto più versatile , magari costruendo anche edifici a più piani.

Solitamente abitazioni di questo tipo dispongono di impianto di riscaldamento dell’acqua calda con pannelli solari, infissi realizzati in legno di ampiezza massima, per facilitare l’illuminazione naturale e anche il riscaldamento invernale, e tante altre piccole attenzioni che contribuiscono a rendere questo tipo di case delle case a risparmio energetico.

Il legno, oltretutto è un materiale completamente riciclabile: zero sprechi anche durante la demolizione.

Ma è durante la costruzione che si hanno i massimi vantaggi dal punto di vista ecologico. Prima di tutto dobbiamo notare che costruire una casa in legno comporta minor utilizzo di acciaio e cemento, e quindi minor inquinamento sia per la produzione di questi materiali, che per un futuro smaltimento. Inoltre questo tipo di abitazioni vengono sempre sottoposte al Bloower Door Test, per garantirne la minima dispersione termica, il che le rende adatte ad ottenere il massimo risparmio energetico.

Considerando anche il minor lavoro che comporta la loro costruzione, le case biologiche in legno offrono il massimo risparmio anche in questa spinosa fase della realizzazione.

Photo Credit: © Case in Legno– Google.com

Post By Francesca Oliva (91 Posts)

Web Writer Freelance che si sveglia al mattino con un solo pensiero: scrivere. Tra le tante collaborazioni, per eTerra si occupa di Ecologia e Risparmio energetico, due delle sue grandi passioni.

Website: →

Connect

Aspetta! Ti potrebbe anche interessare: