Da quando la tecnologia ha rivoluzionato le nostre vite, è davvero difficile trovare una casa in cui non sia presente almeno un computer. Vuoi per ragioni di studio, chi per lavoro o semplicemente per hobby, non ne possiamo fare  proprio più a meno. Tanto che ormai i computer sono diventati parte integrante della nostra quotidianità.

Ma l’utilizzo di simili apparecchiature ha comunque delle conseguenze soprattutto a livello di consumi e costi che vanno a sommarsi anche a quelli prodotti da altre apparecchiature. Un uso consapevole e corretto potrà senz’altro evitare inaspettate e sgradite sorprese dal punto di vista economico e quindi ripercussioni sulla bolletta elettrica. Per utilizzare al meglio i computer sono infatti sufficienti piccoli accorgimenti.

Innanzitutto è consigliabile fare ricorso alle cd. ciabatte o multiprese a cui collegare le diverse prese del computer e delle sue diverse periferiche, come modem e stampanti. Ogni multipresa è dotata di un interruttore che se azionato quando si finisce di utilizzare il computer, priva le diverse prese della corrente. Ma non solo, lascerà spente anche le classiche “lucine rosse” i led quindi, che se lasciate accese comportano dei consumi rilevanti soprattutto nel lungo periodo. Ancora meglio se la scelta ricade su multiprese con il fusibile salva fulmini, che garantiscono maggiore sicurezza soprattutto in occasione di temporali. Improvvisi sbalzi di tensione infatti provocano spesso danni a impianti ed elettrodomestici.

E quando invece si vuole staccare un attimo dal lavoro per una breve pausa, è preferibile scegliere lo standby o lo spegnimento completo? Per una breve pausa è senz’altro preferibile la scelta dello standby, mentre è bene scegliere lo spegnimento qualora il computer debba rimanere inattivo a lungo. Ancora meglio, se disponibile, la funzione di sospensione che permette agli utenti di allontanarsi anche per diverso tempo. Al ritorno tutto tonerà come prima, con foglio di lavoro e programmi che erano in funzione in precedenza.

Inoltre nelle diverse versioni di Microsoft Windows esiste anche una funzione per il controllo dei consumi del computer. Sempre con Windows è possibile inoltre regolare la luminosità dello schermo, il suo spegnimento, nonché decidere dopo quanto deve essere attivata la modalità di sospensione e disattivazione del disco rigido.

Ma non è tutto qui. Esistono infatti sul web dei programmi gratuiti che aiutano a ridurre i consumi. Software di questo tipo riducono il consumo energetico del computer e ottimizzano i tempi di standby, spegnendo anche il monitor nei momenti in cui ci si allontana dal computer.

Tutti, nel nostro piccolo, possiamo contribuire anche al benessere dell’ambiente, riducendo i consumi e evitando gli sprechi.

Photo Credit: © Computer – news.tecnozoom.it

Post By Angela (111 Posts)

Aspirante giornalista, scrive per passione praticamente da sempre. Sensibile alla tutela del consumatore, per eTerra si occupa di Risparmio Energetico

Connect

Aspetta! Ti potrebbe anche interessare: